CONTENUTO PUBBLICITARIO

Scarosso: la moderna interpretazione delle calzature Made in Italy

3' di lettura

Da quasi dieci anni Scarosso produce artigianalmente in Italia scarpe e accessori con un fascino e un pregio straordinariamente durevoli, vendendoli direttamente al cliente finale a un prezzo inclusivo per rendere democratico il valore della qualità.
Il brand vive e cresce in uno spazio estetico classico, raffinato, astenuto da stravaganze eccessive, ma con un forte senso del design e dell’attitudine contemporanea.
Lo stile è quello italiano che nasce dalla tradizione dei must have per ogni occasione, per evolversi verso una dimensione contemporanea e parlare così a ogni generazione più di valore che di stile, più di qualità che di tendenza.
Ogni scarpa è prodotta a Montegranaro, mecca della calzatura nelle Marche, dove gli artigiani coinvolti nel processo produttivo, sono forti di un'alta specializzazione sia artigianale che tecnologica. Le collezioni spaziano dall'occasione business come oxford, derby o monkstrap, alla sofisticazione rilassata di mocassini puliti, pantofole di velluto, dalla bellezza robusta di chelsea, jodhpur e stivali da passeggio, fino alla sportività rilassata di sneaker di lusso, espadrillas, mocassini in camoscio e sandali. La colorazione a mano, la spazzolatura e la lucidatura della pelle, in particolare nella collezione Hand Finish, garantiscono che nessun paio sia mai uguale all’altro.

Il dialogo con le diverse generazioni, diversi Paesi e ispirazioni passa, al di là dei grandi classici, attraverso una fervente proposta di nuovi modelli e ispirazioni dati dalle collaborazioni, con altri brand e grandi stilisti o personaggi del fashion system. Ogni stagione Scarosso lancia, infatti, più di una nuova collaborazione con eccellenze nell'ambito di moda, design e ricerca, che focalizzino su particolari stili di scarpe e modi di essere e di vestire, ma che non vengono bruciate nel giro di pochi mesi, sono sempre disponibili on line come una biblioteca di esperienza e trasversalità, disponibile per chi vuol entrare a far parte di un mondo creativo ed eterogeneo. A settembre è stata lanciata la capsule con Nick Wooster, prima consulente poi influencer, dove protagonisti sono i chelsea boot in chiave urbana. Tutti maniacalmente seriali e caratterizzati da una stessa linea quasi a dare un volto, un'identità̀ precisa: quella di chi ama indossarli. Gambale alto e sfilato, in contrasto con la punta tonda, suola premium carrarmato Vibram dal volume over che ritroviamo anche nel guardolo, materiali di pregio e realizzazione artigianale. La pelle è spazzolata nelle versioni nero e marrone, con suola ton sur ton. Nelle versioni bianco e verde bottiglia si gioca invece sui contrasti cromatici con il nero della suola e dei maxi elastici laterali. Di grande impatto, il leopard all over in cavallino.

In precedenza, ma sempre presenti sul sito scarosso.com, i mocassini e i boot creati in collaborazione con Matt Hranek, fotografo e fondatore della rivista WM Brown. William è un mocassino con nappa che mescola lo stile inglese con l’artigianato italiano, una delle scarpe più diverse e interessanti: funziona benissimo con i jeans ma anche con un abito. William II è il modello pensato per l'inverno, resistete, elegante e adatto ad ogni occasione. In pelle scamosciata o in vitello ma sempre dotate di una resistente suole vibram, che le rende adatte a diverse condizioni atmosferiche.
È un tipo di scarpa universale e molto facile da indossare. Con lo scopo di raccontare una storia di eredità, di percorsi di moda e territori votati alla tradizione ma pur sempre contemporanei e di dedizione nasce le capsule con Lanificio F.lli Cerruti. È la storia della favola italiana, modernizzata, attualizzata che gioca su tre modelli immancabili nella scarpiera maschile: il penny loafer, la sneaker e la oxford, tutte arricchite da applicazioni di tessuto dalle performance traspiranti e idrorepellenti.
Sempre nell'ambito active le trainer Petra x Scarosso , realizzata con Pietro Boselli, per una sneaker che unisce il DNA unico di Petra con la visione moderna del classicismo di Scarosso. In due varianti colore, nero e grigio, integrata con materiali come nabuk e suede e dallo spirito atletico del neoprene, dove il ruolo protagonista è quello della suola vibram particolare composta da tre fasce in gomma separate e montate su un'intersuola Vibram Phylon SLE. Questi componenti conferiscono alla scarpa una straordinaria flessibilità, massima stabilità e grip su qualsiasi superficie.
Infine l'universo donna vanta due collaborazioni, arrivate entrambe alla seconda edizione: quella con Paula Cademartori e la neonata con Brian Atwood; che hanno permesso al brand, rinomato per lo stile maschile anche in chiave femminile, di dimostrare la propria maestria anche nella realizzazione di collezioni tacco e della femminilità più spiccata.

Scopri di più su Scarosso.com

Loading...
Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti