AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùcalcio e finanza

Pallotta tratta con Friedkin per la cessione. La Roma scatta in Borsa

Negli ambienti finanziari si rincorrono i dettagli dell'accordo che dovrebbe essere siglato nelle prossime settimane tra i miliardari americani

di Eleonora Micheli

default onloading pic
(ANSA)

Negli ambienti finanziari si rincorrono i dettagli dell'accordo che dovrebbe essere siglato nelle prossime settimane tra i miliardari americani


2' di lettura

As Roma in evidenza a Piazza Affari nell’ultima seduta del 2019 sull’ipotesi che la squadra di calcio stia per essere ceduta al gruppo Friedkin, del magnate americano Dan Friedkin. I titoli vantano uno dei migliori rialzi del mercato. In più dai primi di dicembre le azioni giallorosse hanno messo a segno un progresso attorno al 25%, proprio su voci di cessione della società.

Trattative in corso, atteso l’accordo a stretto giro
Questa notte As Roma Spv LLc, società che detiene il controllo indiretto di As Roma, tramite la sua controllata Neep Roma Holding, ha confermato in una nota che «sono in corso negoziazioni» con il gruppo Friedkin. Nella nota è stato precisato che «ad oggi non è stato ancora formalizzato alcun accordo definitivo per la cessione» e che «qualsiasi operazione con il gruppo Friedkin è subordinata al completamento con esito positivo delle attività di due diligence legale». Il mercato, tuttavia, già scommette sull’esito positivo delle trattative, anche se il contratto di compravendita potrebbe essere firmato nelle prossime settimane.

Contratto da quasi un miliardo di euro
Secondo indiscrezioni di stampa la base sulla quale l'attuale presidente, James Pallotta, e il tycoon di Houston, Dan Friedkin, si starebbero per stringere la mano è una valutazione di 550 milioni, a cui vanno sommati i 272,1 milioni dell’indebitamento finanziario netto (cifra che risultava al 30 settembre 2019) e un massimo di 150 milioni dell’aumento di capitale, già approvato dall’assemblea degli azionisti e da completare entro il 31 dicembre 2020.

Se l’operazione andrà in porto, Friedkin dovrà lanciare un'opa sull'intero capitale. Va infatti ricordato che Spv Llc ha il possesso diretto del 3,293% di As Roma e, per tramite della partecipata al 100% Neep Roma Holding Spa, anche dell'83,284% del totale delle azioni del club. A sua volta Neep, holding italiana, ha tra le altre il 100% di Brand Management, di AS Roma Real Estate e dello Stadio TdV SpA, la società deputata alla progettazione, finanziamento, costruzione e gestione del progetto riguardante lo Stadio della Roma.

Dan Friedkin ha una fortuna di oltre 4 miliardi di dollari
Quanto a Dan Friedkin, secondo Forbes, ha una fortuna personale attorno a 4,1 miliardi di dollari. Il suo gruppo è stato fondato nel 1969 dal padre Thomas che ha iniziato l'attività come distributore di Toyota negli Stati Uniti (ha l'esclusiva in cinque Stati). Successivamente ha creato società attive nel settore del lusso, dei resort e dei safari. Oggi il gruppo Friedkin vanta oltre 5.600 dipendenti, 2.100 dei quali a Houston.
(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti