ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùINDUSTRIA

Scattano i realizzi su Interpump dopo i conti trimestrali

I titoli avevano toccato di recente i massimi storici e registrano ancora un progresso di oltre l'85% rispetto a un anno fa

di Flavia Carletti

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Vendite a Piazza Affari per Interpump Group. I titoli del gruppo, specializzato nella produzione di pompe a pistoni professionali ad alta pressione, mettono a segno la peggiore performance del FTSE MIB, con un minimo toccato a 63,8 euro. Interpump risente dei realizzi, visto che veniva da un periodo in cui aveva conosciuto costanti rialzi per arrivare a toccare i massimi storici e rispetto a un anno fa registra un progresso di oltre l'85 per cento.

Risultati trimestrali in crescita

Interpump ha pubblicato ieri a mercati aperti i risultati dei primi 9 mesi del 2021 e ha chiuso la seduta in calo dello 0,89 per cento. Nel periodo, il gruppo ha visto salire l'utile netto consolidato a 178,4 milioni di euro dai 103 milioni di un anno fa. I ricavi sono saliti a 1.154,6 milioni dai 954,2 milioni dei primi nove mesi del 2020. Per quanto riguarda il solo terzo trimestre, le vendite sono state pari a 373,5 milioni (da 314,7) mentre l'utile netto si è attestato a 50,1 milioni dai 39,5 milioni del terzo trimestre 2020. «Il terzo trimestre 2021 conferma risultati straordinari di Interpump Group con valori di assoluta eccellenza per crescita e redditività. Prosegue inoltre il nostro impegno nella attuazione dei temi di sostenibilità in coerenza con le linee di sviluppo strategico del Gruppo», ha dichiarato il presidente Fulvio Montipò.

Loading...

Equita abbassa giudizio a "hold"

Gli analisti di Equita hanno giudicato i conti del terzo trimestre «in linea» e hanno aggiunto che il gruppo ha «prospettive solide», tuttavia non le considerano «sufficienti per trovare nuovo upside». Alla luce di queste considerazioni e del fatto che il titolo è salito molto, «prezzando correttamente» le prospettive per il 2022, la raccomandazione sul titolo è stata abbassata a "hold" e di conseguenza è stato azzerato il peso di Interpump nel portafoglio principale. Il prezzo obiettivo, invece, è stato alzato a 67 euro da 60 euro, per possibili M&A da parte del gruppo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti