Scontrini elettronici: le regole per i piccoli esercenti in 10 casi

5/11corrispettivi elettronici

Scelta libera tra registratore e procedura web

L’emissione della e-fattura immediata esonera il contribuente dall’obbligo di memorizzazione e trasmissione

Dal primo gennaio 2020, i nuovi apparecchi con i quali tutti i contribuenti dovranno necessariamente familiarizzare, sono: il registratore telematico (in sostituzione degli “scontrini”), o in alternativa, la procedura web dell'Agenzia per l'emissione del documento commerciale (in sostituzione della ricevuta fiscale). La scelta è del tutto libera e non richiede nessuna opzione specifica.

In ogni caso, l'emissione della fattura immediata (elettronica) esonera il contribuente dall'obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. In altre parole sarà il contribuente a poter decidere se avvalersi/dotarsi dei nuovi strumenti telematici per la gestione dei corrispettivi, poiché quest'ultimo, alternativamente, potrebbe documentare tutti i propri ricavi fiscali con l'emissione della fattura elettronica per ogni singola operazione. È facile intuire che questa scelta sarà necessariamente veicolata dal numero di operazioni da certificare.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti