Sport

Sci, Mondiali 2017: Shiffrin regina dello Slalom, disastro Italia

a cura di Datasport

1' di lettura

Mikaela Shiffrin si conferma regina dello Slalom Speciale conquistando, a St. Moritz, il terzo oro Mondiale consecutivo di specialità. L'americana trionfa con il tempo complessivo di 1'37"27 precedendo di 1"64 la svizzera Wendy Holdener. Sul terzo gradino del podio sale la svedese Frida Hansdotter (+1"75). Prova deludente per le italiane: Chiara Costazza, Irene Curtoni e Manuela Moelgg escono nella prima manche, 24esima Federica Brignone (+5"06).

Si aggiornano ancora una volta gli straordinari numeri di Mikaela Shiffrin che, a soli 21 anni, può vantare 3 medaglie d'oro mondiali in Slalom, 1 argento iridato conquistato due giorni fa in Gigante e l'oro olimpico (sempre nello Speciale) di Sochi. La campionessa di Vail, dopo aver ottenuto il miglior crono nella prima manche, compie un autentico capolavoro nella seconda rifilando più di un secondo e mezzo complessivo alla Holdener che, dopo l'oro in Combinata, mette in bacheca un argento preziosissimo. Il bronzo va alla svedese Hansdotter. Finisce giù dal podio per soli 14 centesimi una delle favorite della vigilia, la slovacca Petra Vlhova.

Nulla da fare per le italiane in quella che, sulla carta, si presentava come la gara con meno ambizioni di medaglie. Chiara Costazza, Irene Curtoni e Manuela Moelgg escono di scena dopo poche porte già nella prima manche abbandonando così i sogni di gloria. Federica Brignone, nonostante l'influenza, decide di prendere il via e si piazza al 24esimo posto con un distacco di oltre 5 secondi dalla Shiffrin. Domenica va in scena l'ultima gara di questi Mondiali, l'atteso Slalom Speciale maschile.  

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti