Sport

Sci, Mondiali di Are: Paris chiude al sesto posto. Doppietta norvegese sul podio

a cura di Datasport

1' di lettura

Delusione per Dominik Paris che, dopo la medaglia d'oro conquistata tre giorni fa in SuperG, in disces alibera chiude in sesta posizione con il tempo di di 1’20”72. La gara, caratterizzata dalle pessime condizioni della pista e dalla scarsa visibilità, è stata vinta dal norvegese Kjetil Jansrud che nonostante due dita della mano rotte ha sciato perfettamente e ha preceduto di soli due centesimi il connazionale Aksel Lund Svindal, all'ultima gara della carriera. Medaglia di bronzo per l'austriaco Vincent Kriechmayr, a 33 centesimi. Quarta posizione per uno dei favoriti, l’elvetico Beat Feuz.Male anche gli altri azzurri. Christoff Innerhofer ha chiuso in 11esima posizione con il tempo di 1’20”97, Matteo Marsaglia in 13esima posizione col tempo di 1’21”15 e Mattia Casse in 17esima con 1’21”35. Sfuma così la possibilità di Dominik Paris di conquistare il doppio oro iridato dopo quello al SuperG, un'impresa riuscita in passato solo all'austriaco Hermann Maier nel 1999 e all'americano Bode Miller nel 2005. L'azzurro al termine della gara ha commentato le pessime condizioni della pista: "Secondo me non è stato giusto gareggiare oggi, c’era troppa neve sulla pista, in alcune zone anche 10 cm. Mi piace competere quando le condizioni di gara sono uguali per tutti, qui non è stato così" ha dichiarato Paris dopo la discesa. Un commento condiviso anche dall'altro deluso azzurro Innerhofer: "Non capisco perché non sia stata rimandata a domani, di certo non sarebbe stata peggio di oggi. E’ un peccato perché noi ci prepariamo per due anni per essere al meglio nei grandi appuntamenti poi tutto viene cancellato da una decisione che fa male”.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti