sindacati autonomi

Scioperi, verso un venerdì nero per il trasporto. Stop controllori di volo slitta a novembre

(ANSA)

2' di lettura

Venerdì disagi in vista per gli italiani, in occasione dello sciopero generale di 24 ore dei lavoratori di tutte le categorie del trasporto pubblico proclamato dalla Confederazione Unitaria di Base (Cub) e dalle sigle dei sindacati autonomi Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait e Slai-Cobas. Tra gli obiettivi della protesta, che verranno illustrati nel corso di alcune manifestazioni in programma in varie città, l'aumento dei salari, dell'occupazione e degli investimenti pubblici, il Reddito garantito per disoccupati e pensionati, oltre all'abolizione del Job-Act e il ripristino dell'articolo 18.

Modalità variabili da città a città
L'astensione del lavoro riguarderà in particolare il trasporto locale, con modalità diverse da città a città. A Roma, l'agitazione interesserà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo) e i bus periferici della Roma Tpl. Saranno comunque in vigore le fasce di garanzia: servizio quindi assicurato fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. A Milano l'agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio per l'esercizio di superficie. Per la metropolitana lo sciopero interesserà solo la fascia pomeridiana dalle 18,00 al termine del servizio.

Loading...

Gruppo Fs: «ripercussioni limitate» per i viaggi in treno
Per i ferrovieri - spiegano i sindacati - lo sciopero è stato proclamato dalle 21 del 26 ottobre alle 21 del 27 ottobre. Il Gruppo Fs ha fatto sapere che le Frecce Trenitalia circoleranno regolarmente, mentre sono attese «ripercussioni limitate» per gli altri treni nazionali. Garantiti comunque tutti i collegamenti elencati nell'apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com. Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Quanto ai treni regionali, saranno garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari: tra le 6 e le 9 del mattino e tra le 18 e le 21 del pomeriggio.

Stop controllori di volo slitta al 10 novembre
Sul fronte del trasporto aereo, slitta invece al prossimo 10 novembre lo sciopero nazionale dei controllori di volo, indetto inizialmente in concomitanza con l'astensione del trasporto di venerdì 27 ottobre. Lo spostamento è un effetto del tavolo, riunitosi oggi al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sulla situazione dell'Enav. «L'incontro è stato positivo» fa sapere il segretario nazionale di Filt Cgil, Nino Cortorillo, soddisfatto per l'ipotesi di cessione della maggioranza delle azioni dal ministero dell'Economia a Cdp maturata al ministero e per le «risposte definitive» ottenute sul tema pensionistico «che vede il personale di Enav penalizzato da norme che complicano l'accesso alla pensione in un settore in cui è richiesta un'alta specializzazione».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti