interessati 180mila passeggeri

Sciopero di 48 ore per Lufthansa, cancellati 1.300 voli

Nei giorni scorsi la compagnia aveva provato a fermare lo sciopero annunciato con breve anticipo ricorrendo al Tribunale del lavoro. La corte però non ha riconosciuto la sua istanza e lo sciopero è stato confermato


Alitalia: Lufthansa offre investimento ma condizionato

1' di lettura

Sono 1.300, uno su cinque dei 6.000 previsti nell'arco di due giorni, i voli cancellati da Lufthansa per lo sciopero di 48 ore - da giovedì 7 a venerdì 8 novembre - indetto dal sindacato indipendente degli assistenti di volo Ufo a sostegno di una vertenza su pensioni e retribuzioni. Secondo il gruppo di Francoforte i passeggeri interessati dall'agitazione degli equipaggi di cabina saranno 180mila. Tra i voli soppressi ci sono anche le tratte coperte dalle compagnie controllate da Lufthansa: Swiss, Austrian, Edelweiss e Brussels Airlines. La compagnia di bandiera tedesca ha offerto ai clienti di cambiare le prenotazioni senza costi aggiuntivi.

Nei giorni scorsi Lufthansa aveva provato a fermare lo sciopero annunciato con breve anticipo ricorrendo al Tribunale del lavoro. La corte però non ha riconosciuto la sua istanza e lo sciopero è stato confermato. Il confronto riguarda anche lo status giuridico del sindacato, dal momento che Lufthansa considera l'elezione del gruppo dirigente sindacale entrato in carica all'inizio del 2019 non in linea con i requisti giuridici. Una posizione che Ufo contesta.

Per approfondire:

Alitalia, Lufthansa pronta a investire «ma servono precondizioni»

Lufthansa soffre a Francoforte, paga il crollo dell'utile del 70%

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...