dalle 6 di ieri mattina

Sciopero benzinai, stop impianti fino a domani mattina

Protesta contro i nuovi adempimenti ritenuti<br/>«inutili e onerosi», tra cui la fatturazione elettronica


default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

1' di lettura

E' cominciato alle 6 di mercoledì mattina
lo sciopero di 48 ore dei benzinai indetto da Faib
Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Anisa Confcommercio con la
chiusura degli impianti stradali e autostradali.
I gestori protestano contro i nuovi adempimenti ritenuti
«inutili e onerosi», tra cui la fatturazione elettronica, i
registratori di cassa telematici l’introduzione di Documenti di
trasporto (Das). Lo sciopero terminerà alle ore 06.00 di venerdì
8 novembre

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...