La vertenza Ita-sindacati

Sciopero trasporto aereo, Alitalia cancella 2 voli su 3. Manifestanti bloccano autostrada Roma-Fiumicino

Annullati 161 dei 259 voli programmati per oggi, pari al 62%. Per limitare i disagi, la compagnia ha previsto aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, per riprenotare i viaggiatori coinvolti

(ANSA)

2' di lettura

Venerdì nero per chi deve volare. Oggi, 24 settembre, è infatti in programma uno sciopero di 24 ore del trasporto aereo. E i passeggeri di Alitalia dovranno fare i conti con le cancellazioni di molti voli. In previsione di un’alta adesione dei lavoratori, da giorni in mobilitazione permanente per la vertenza Ita, la compagnia ha deciso di cancellare quasi due voli su tre, attivando un piano straordinario per contenere i possibili disagi. In tutto i voli cancellati sono 161. Colpiti soprattutto i collegamenti con le isole, ma anche le rotte che collegano Roma e Milano con le grandi capitali europee.

Alitalia: manifestanti bloccano autostrada Roma-Fiumicino

Intanto si è accesa la protesta dei lavoratori. Questa mattina, terminati all’aeroporto di Fiumicino gli interventi dei sindacalisti e dei lavoratori tramite gli altoparlanti, circa 500 manifestanti con bandiere delle organizzazioni sindacali e striscioni di protesta, hanno sfilato in corteo lungo l’anello viario che collega i terminal passeggeri al grido di protesta: «Noi siamo tutti Alitalia». A chiudere la testa e la coda del corteo numerosi mezzi della polizia. A un certo punto, una parte dei manifestanti, dopo essere passati davanti ai terminal dell’aeroporto di Fiumicino, si sono diretti verso l’autostrada Roma-Fiumicino, ostacolando la circolazione in direzione dell’aeroporto romano. Alcuni hanno forzato il blocco delle forze dell’ordine: quattro gli agenti feriti.

Loading...

Protesta manifestanti; tolto blocco autostrada

Dopo una “trattativa” tra la polizia e i manifestanti che avrebbero voluto mantenere il presidio sull’autostrada, poco prima delle 15:45 la situazione è tornata sotto controllo. Scortati dalle forze dell’ordine, con l’ausilio anche di un elicottero della Polizia, i manifestanti sono tornati a radunarsi davanti al terminal 3 dove stamattina si era svolta la manifestazione organizzata dai confederali in occasione dello sciopero nazionale di 24 ore del trasporto Aereo. Nel frattempo non si sono registrate ripercussioni sull’operatività dei voli. Sulla vertenza Alitalia Ita, che coinvolge circa 10.500 lavoratori, «ci aspettiamo una convocazione urgente dai ministeri competenti», hanno sottolineato Filt, Fit, Uilt e Ugl Ta, che sono al terzo stop dopo quelli del 18 giugno e 6 luglio e ancora attendono una «risposta dal Governo, che per ora rimane un grande assente».

Cancellati 161 voli

La protesta dei lavoratori è avvenuta lo stesso giorno in cui Alitalia ha deciso di cancellare 161 dei 259 voli programmati per oggi, pari al 62%. Un’altra decina di voli cancellati anche giovedì sera e sabato mattina. Per limitare i disagi, la compagnia ha previsto aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, per riprenotare i viaggiatori coinvolti.

Sotto tiro i collegamenti con le isole e con le capitali europee

Madrid, Parigi, Londra, Atene, Bruxelles, Lisbona. Non c’è capitale europea che non abbia subito la cancellazione di almeno un volo Alitalia da e verso l’Italia. Ma le destinazioni più colpite sono quelle ndomestiche da e verso le isole. Tagliati ben 8 voli Roma-Catania e viceversa. Nove i voli tagliati da e verso Olbia. otto quelli cancellati sulla Roma-Milano

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti