ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùManifattura

Sciuker Frames vola a Piazza Affari, il mercato promuove il polo degli infissi

Dopo lo shopping di aziende del settore, nasce il più grande operatore italiano del comparto. Disco verde alla società da parte degli analisti: «Consolida la leadership nel segmento di mercato e approda in nuovi mercati esteri»

di Enrico Miele

Foto: Sciuker Frames

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Il mercato promuove la nascita del più grande operatore italiano del comparto infissi e schermature solari e la società Sciuker Frames, al centro di questa girandola di acquisizioni, sale in testa a Piazza Affari fin dalle prime battute. L’azienda irpina, infatti, dopo la chiusura dei mercati ieri ha annunciato di aver sottoscritto contratti per l'acquisto del 100% di due società: la D&V Serramenti e Diquigiovanni. Da qui la decisione di cambiare anche la denominazione dando i natali a deWol Industries (Design Way of living), che rappresenta una federazione di brand (Sciuker Frames, GC Infissi, D&V, Ecospace, Teknika).

«Obiettivo crescita organica e altre operazioni di M&A»

«In attesa di eventuali maggiori dettagli sull’operazione forniti dalla società, ad esempio possibili sinergie che riteniamo probabili ma non ancora quantificate – scrivono gli analisti di Intermonte – la notizia ci sembra positiva perché coerente con la strategia di investire la cassa per consolidare la leadership nel segmento del mercato degli infissi, e approdare in nuovi mercati esteri». Il multiplo pagato, «se consideriamo le azioni al valore di mercato, è simile per i due target e pari a circa 4.2x-4.3x EV/Ebitda atteso nel 2023, includendo il pagamento degli earn-out. Il management di DeWol ha dato indicazione di target 2026 a 500 milioni di euro e un Ebitda a 100 milioni, sia attraverso crescita organica, che potenzialmente attraverso altre operazioni di M&A. Inoltre, il gruppo sta definendo i nuovi target industrial 2024-2026, mentre per il 2023 il valore della produzione pro-forma è atteso a circa 300 milioni e l’Ebitda a circa 65 milioni».

Loading...

Nel dettaglio, il prezzo di acquisto di DQG è fissato in 13,17 milioni per cassa e mediante assegnazione di 120.213 azioni Sciuker, alla data di esecuzione, rinvenienti da un apposito aumento di capitale, ad un prezzo di sottoscrizione pari a 23,5 euro per azione. Il prezzo di acquisto di D&V è invece composto da una componente in denaro pari a 19,7 milioni e da una componente in azioni, pari a 1.007.660 azioni di nuova emissione di Sciuker, rinvenienti da un apposito aumento di capitale ad un prezzo di sottoscrizione pari a 23,5 euro per azione. Nell’attesa - con il closing è previsto entro il prossimo mese di luglio - gli investitori stanno premiando il titolo a Piazza Affari.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti