ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFISCO TELEMATICO

Scontrini, corsa all’invio dei dati anche per chi ha i vecchi registratori

Attivi i canali delle Entrate per consentire la trasmissione dei dati relativi al mese di luglio. Già arrivati 10 milioni di file. Le informazioni saranno utilizzate per il contrasto all’evasione. Dal 2020 parte la lotteria

di Giovanni Parente

Scontrini fiscali telematici: cosa cambia dal 1° luglio

Attivi i canali delle Entrate per consentire la trasmissione dei dati relativi al mese di luglio. Già arrivati 10 milioni di file. Le informazioni saranno utilizzate per il contrasto all’evasione. Dal 2020 parte la lotteria


2' di lettura

L’operazione scontrini telematici entra nel vivo. O meglio la trasmissione dei dati per commercianti ed esercenti che non hanno ancora completato la transizione ai registratori telematici sarà possibile attraverso i canali messi a disposizione dall’agenzia delle Entrate. Un’operazione da svolgere in tempi ristretti, considerando anche il periodo estivo, visto che la scadenza per la trasmissione delle informazioni relative ai corrispettivi di luglio dovrà essere completata entro il 2 settembre (la scadenza è il 31 agosto ma cade di sabato e quindi il termine slitta al lunedì successivo).

PER SAPERNE DI PIÙ/Lotteria degli scontrini, in arrivo 35 miliardi di ricevute fiscali

Loading...

La fase transitoria
Per consentire il debutto della trasmissione delle informazioni, limitata dal 1° luglio al 31 dicembre di quest’anno agli operatori con volume d’affari oltre 400mila euro e dal prossimo anno tutti gli altri, sono attivi dal 30 luglio i servizi messi a disposizione delle Entrate per chi non ha ancora completato il passaggio ai registratori telematici.

Un primo servizio web, all'interno dell'area riservata del portale «Fatture e corrispettivi», consente di caricare un file con i dati dei corrispettivi complessivi di una singola giornata, distinti per aliquota Iva o senza distinzione tra imponibile e imposta (regime di ventilazione), oppure di un file compresso con i file dei dati dei corrispettivi delle singole giornate.

Un secondo servizio, disponibile sempre online nel portale «Fatture e corrispettivi», consentirà in alternativa la compilazione dei dati dei corrispettivi complessivi giornalieri, sempre distinti per aliquota Iva o con l'indicazione del regime di ventilazione.

Inoltre le Entrate avevano già annunciato anche una terza soluzione per l'invio dei dati dei corrispettivi giornalieri tramite protocollo Https o Sftp.

PER SAPERNE DI PIÙ/Lotteria degli scontrini, come funziona: si parte con tre premi al mese e uno annuo

La scadenza del 2 settembre e le richieste di proroga
Come anticipato la prima scadenza arriva proprio in pieno periodo estivo, anche per questo non sono mancate le preoccupazioni degli addetti ai lavori. Sia Rete imprese Italia sia AssoSoftware hanno avanzato rispettivamente due formali richieste di proroga al viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia (Lega). L’ipotesi proposta è di accorpare la scadenza del primo e del secondo invio (quello relativo ai dati di agosto) entrambe al 30 settembre.

Proroga che, però, passa dall’adozione di un Dpcm (decreto del presidente del Consiglio dei ministri). Una procedura che richiede le sue tempistiche di lavorazione per arrivare al traguardo.

LEGGI ANCHE / Scontrini elettronici, proroga «di fatto» per sei mesi

Già 10 milioni di dati arrivati
A regime (quindi dal 2020 quando l’obbligo degli scontrini telematici riguarderà tutti gli operatori) , i canali del fisco sono “tarati” per ospitare un flusso fino a 35 miliardi di dati all’anno di corrispettivi. Intanto il primo bilancio parla già di 10 milioni di dati dal debutto del nuovo obbligo.

L’obiettivo è di rafforzare anche attraverso queste informazioni il contrasto all’evasione raggiungendo, dopo la fattura elettronica, anche la conoscenza dell’ultimo anello della filiera. ossia le vendite ai consumatori finali.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti