Registrazioni dal 20 dicembre

Scuola, iscrizioni online dal 4 al 28 gennaio ma servirà lo Spid

Procedura via web per la scelta della prima classe di primarie, medie e superiori. All’infanzia la domanda resta cartacea

di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

(ANSA)

2' di lettura

Per 1,4 milioni di famiglie e studenti si mette in moto la macchina per le iscrizioni on line al prossimo anno scolastico, il 2022/23. È pronta la circolare del ministero dell’Istruzione con tutti gli adempimenti operativi. Ci sarà tempo dalle ore 8 del 4 gennaio alle ore 20 del 28 gennaio per segnare i propri figli alle prime classi di primaria, medie e superiori. Sul portale del ministero dell’Istruzione (www.istruzione.it/iscrizionionline/) si potrà accedere al sistema per abilitare la funzione «Iscrizioni on line» già a partire dalle ore 9 del 20 dicembre. Per farlo, tuttavia, servirà subito che i genitori siano in possesso delle credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), Cie (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

Domande via web (ed eccezioni)

La procedura telematica (attiva dal 2012) potrà essere utilizzata anche per le iscrizioni alle scuole paritarie (che aderiscono volontariamente) e anche per i percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli istituti professionali e dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regione (limitatamente a quelle che aderiscono alla procedura on line). All’infanzia delle domande restano cartacee.

Loading...

La scelta delle famiglie

È possibile iscrivere alle classi prime della primaria i bambini che compiono 6 anni di età entro il 31 dicembre 2022 (o entro il 30 aprile 2023). All’atto dell’iscrizione i genitori devono scegliere l’orario settimanale (24 ore, 27, 30 o 40 cioè a tempo pieno). Alle medie l’opzione è su un orario settimanale articolato su 30 oppure su 36 ore, elevabili fino a 40 (tempo prolungato), in presenza di strutture e servizi idonei. Alle superiori si effettua anche la scelta dell’indirizzo di studio.

Tre preferenze

Oltre alla scuola prescelta si possono inserire, in subordine, altri due istituti (lo scorso anno, per rispondere alle regole Covid, diverse iscrizioni sono state smistate su seconde e terze scelte delle famiglie). Per gestire le eventuali eccedenze, le regole restano le stesse: ciascuna scuola individua specifici criteri di precedenza, mediante delibera del Consiglio di istituto da rendere pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni stesse. I criteri vanno essere definiti in base a principi di ragionevolezza come, ad esempio, la vicinanza della residenza dell’alunno o particolari impegni lavorativi delle famiglie. Il ministero ricorda che è da evitare il ricorso a eventuali test di valutazione (come criterio di precedenza). L’estrazione a sorte dovrà essere l’extrema ratio.

I percorsi quadriennali

Ci si potrà iscrivere anche a un percorso superiore di 4 anni anziché 5. Qui bisogna però attendere un altro decreto ministeriale per capire di quanto sarà allargata la sperimentazione, dalle 192 scuole attuale alle mille indicate nelle ultime bozze.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati