meeting di rimini

Scuola-lavoro: da Acea e Consorzio Elis un progetto per 100mila ragazzi

<b>Il progetto che punta a coinvolgere 100.000 studenti in due anni</b>, ha coinvolto finora oltre 30 aziende e partner, più di 200 scuole medie


default onloading pic
Stefano Donnarumma, Ad di Acea (Imagoeconomica)

1' di lettura

Più che positivi i numeri del progetto “Sistema Scuola-Impresa”, realizzato da Acea e dal Consorzio Elis con lo scopo di dare il proprio contributo all'innovazione del sistema educativo nazionale. Innanzitutto lo studente viene posto al centro di tutta l'attività, stimolandolo nella scoperta dei propri talenti e nell'orientamento al lavoro.

Ne ha parlato l'Ad di Acea Stefano Donnarumma al 40esimo meeting di Rimini, presentando in un panel con il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti, i primi numeri dell'iniziativa.

Il progetto, che si propone di raggiungere circa 100.000 studenti in due anni, ha coinvolto finora oltre 30 aziende e partner, più di 200 scuole medie inferiori e superiori ed ha raggiunto quasi 25.000 studenti, con oltre 200 presidi e docenti formati.

Fondamentale il contributo dei cosiddetti “maestri di mestiere”, esperti in grado di trasmettere il loro know-how aziendale ai più giovani, e delle “role model”, professioniste d'azienda chiamate a mettere la loro testimonianza a disposizione di ragazzi.

«Abbiamo identificato un progetto che si concentra sull'indirizzo allo studio, principalmente per quei ragazzi che sono nell'età dai 12-13 ai 17-18 anni, età in cui sono chiamati a decidere molte cose importanti per il loro futuro» ha detto Stefano Donnarumma. L’ad di Acea, insieme ad Elis, guarda inoltre al futuro, ponendo nuovi obiettivi per l'incontro tra formazione e imprese: «Il nuovo modo di lavorare, lo sviluppo della tecnologia, il digitale, impongono una rivisitazione dei programmi di studio, e infatti in questo senso abbiamo collaborato con il Ministero dell'istruzione».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...