Famiglie e studenti

Scuola, numeri record per l’iniziativa di didattica online della Normale di Pisa

di Redazione Scuola

2' di lettura

Diventerà una attività istituzionale da proporre ogni anno l'iniziativa di didattica online per gli istituti secondari di tutta Italia organizzata dalla Scuola Normale Superiore di Pisa. La seconda edizione de “La Normale a scuola” si è appena conclusa e ha registrato un numero di adesioni altissimo: circa 53.000 tra studenti e insegnanti si sono collegati alle lezioni a distanza tenute da professori e ricercatori della Normale da dicembre 2020 fine a giovedì scorso.

Una platea che ha replicato quella della prima stagione, che si è svolta tra aprile e giugno 2020, in pieno lock down, per un totale di oltre 110mila studenti e insegnanti raggiunti. Questi i numero complessivi: 449 lezioni (di cui 235 nella prima stagione e 214 nella seconda); 700 ore di didattica online; oltre 250 partecipanti a lezione, provenienti da tutte le classi d'Italia, ma anche da Atene, Madrid, Bruxelles, Istanbul e Mosca.

Loading...

Dieci persone dello staff interno hanno curato l'intera organizzazione dell'iniziativa, e 47 fra docenti, ricercatori e assegnisti – circa il 50% dell'intera faculty della Scuola Normale – che hanno contribuito con una media di circa 10 lezioni a testa.

Ciascun docente ha dunque incontrato migliaia di studenti e di insegnanti, in un confronto aperto e libero. Il record del maggior numero di lezioni offerte spetta al biologo Gian Michele Ratto, oltre 50, spaziando dai vaccini anti-covid alle malattie del cervello.

Alle classi collegate i docenti della Normale hanno offerto di approfondire uno o più dei propri argomenti di ricerca, dando una prospettiva aggiornata e nuove chiavi di lettura su grandi problemi e temi di attualità. Al termine di ciascuna lezione, studenti e docenti potevano interagire direttamente, ponendo domande e sollevando dubbi e curiosità.

Le lezioni e i materiali didattici saranno ora messi tutti a disposizione gratuitamente di docenti e studenti che hanno preso parte all'iniziativa, affinché possano essere riutilizzate per finalità didattiche.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati