aiuti di stato

Sea Handling, il Tribunale Ue respinge il ricorso del Comune di Milano


default onloading pic
(ANSA)

1' di lettura

Il Tribunale Ue ritiene che la Commissione abbia validamente dimostrato che le decisioni della Sea di compensare le perdite subite dalla Sea Handling costituivano un trasferimento di risorse pubbliche ed erano imputabili al Comune di Milano.
Il Tribunale rileva che le circostanze che il Comune di Milano fosse azionista di maggioranza della Sea e che esercitasse su di essa un controllo costante erano sufficienti per identificare tale società come “impresa pubblica” e per qualificare gli apporti di capitale da essa concessi alla Sea Handling come risorse pubbliche. Il Tribunale ritiene, inoltre, avvalorando il ragionamento della Commissione, che un investitore privato non avrebbe agito come Sea per garantire la redditività della propria controllata e che comunque il Comune di Milano non sia riuscito a dimostrare un errore manifesto della Commissione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...