Test drive

Seat Arona e Ibiza 2021, come sono fatte, come vanno e quanto costano le rinnovate compatte spagnole

L'aggiornamento dei modelli più venduti della Seat non stravolge né l'aspetto né il dinamismo. Invece, influisce molto sulla vivibilità e la fruibilità, sulla quale si riversano anche l'upgrading della digitalizzazione e avanzati sistemi di ausilio alla guida.

di Massimo Mambretti

3' di lettura

Arrivate a metà carriera, la compatta Ibiza e l'urban-suv Arona, senza dare troppo nell'occhio a livello estetico, si avvicinano alle Seat più grandi grazie a molte novità. Da queste ultime esulano quelle riguardanti la parte meccanica, tanto più che i loro motori non cedono ai richiami dell'elettrificazione. Tuttavia, dicono addio ai turbodiesel che non sono più da tempo un cavallo di battaglia delle compatte.

Seat Arona e Ibiza, cambiano poco fuori e molto dentro

Il restyling delle due compatte Seat, strettamente imparentate dall'architettura Mqb A0 e dalla meccanica nascoste sotto le loro vesti, è basato sulla ridefinizione delle sovrastrutture della carrozzeria. In entrambi i casi sono nuovi la mascherina, i gruppi ottici a Led e il disegno degli scudi paraurti, più evidente solo nel caso di quello anteriore dell'urban-suv Arona. Per quest'ultimo arriva anche l'allestimento Xperience, generato da alcuni stilemi in stile cross-country. In entrambi i casi, l'outfit è completato da cerchi di inedito disegno, da una ridefinizione della tavolozza colori della carrozzeria e, in ossequio all'attuale trend Seat, dalla scritta di denominazione del modello in corsivo. Il vero pilone portante del restyling dell'Arona e dell'Ibiza è la completa rivisitazione dell'abitacolo, impressa dal nuovo arredamento, fortemente ispirato a quello delle Seat più grandi grazie alla finitura che poggia su materiali soft-touch, inediti abbinamenti cromatici e, soprattutto, alla plancia di nuova concezione. Quest'ultima è frutto dell'incontro fra il design essenziale e l'attenzione verso l'ergonomia, dovuta alla disposizione degli elementi che facilita l'interazione tra chi guida, comandi e display. Quello centrale, che quasi si affianca alla strumentazione digitale configurabile da 12,5”, è sospeso sopra la plancia, touch e secondo l'allestimento può essere da 8,25” o 9,2”.

Loading...
Le foto della prova della Seat Arona

Le foto della prova della Seat Arona

Photogallery9 foto

Visualizza

Seat Ibiza e Arona, più connesse e sicure

L'atmosfera interna più ricercata rispetto al passato non è l'unica artefice del miglioramento della vita a bordo delle rinnovate compatte Seat. Infatti, il maggiore contributo arriva dalla crescita della connettività e dall'approdo dell'Ai. La nuova generazione dell'infotainment porta in dote la connessione continua con l'eSim integrata, la possibilità di dialogare con le vetture da remoto, servizi e funzioni online, l'interazione wireless ad Android Auto e Apple CarPlay e l'assistente virtuale, che con buona tempestività risponde quando è chiamato in causa con la frase Hola, Hola. Facile intuire come l'avvento dell'Ai porti vantaggi alla qualità della vita a bordo anche dei passeggeri, poiché risponde anche ai loro quesiti. Invece, l'arricchimento degli Adas è ben percepibile da chi guida poiché adesso, di serie o richiesta secondo le versioni, può contare sul Side Assist che monitora gli angoli ciechi durante i cambi corsia, il Lane Assist, il riconoscimento dei segnali stradali, la fanaleria attiva full-Led e la guida semi-assistita di livello 2.

Seat Arona 1.0 110 cv Dsg, come va su strada

Al volante dell'Arona a tre cilindri più potente con il cambio a doppia frizione a sette marce si ritrovano sensazioni già note e apprezzate. In prima battuta, grazie alla posizione di guida che è sì sopraelevata come tanto piace ai “suvvisti” , ma dovuta più alle ruote alte che non alla collocazione del sedile che, difatti, è assai vicina al pianale. Una soluzione che avvantaggia il dialogo diretto fra chi guida e il suv-compatto. In secondo ordine, per il confort offertod all'Arona, solo in accelerazione influenzato dalla tipica tonalità poco armoniosa emessa dai motori a tre cilindri e dalla rigidità delle sospensioni soltanto sulle sconnessioni più marcate della strada. Tuttavia, proprio l'assetto rigoroso genera un dinamismo agile e affidabile che, specie quando è sollecitato dalla configurazione Sport, rende la guidabilità divertente grazie anche al rendimento brillante del motore e dalla sua reattività. Indubbiamente valorizzata dal cambio Dsg che manda fuori gioco ogni esitazione ai regimi più bassi.

Seat Arona e Ibiza, versioni e prezzi

Le compatte della Seat ora sono disponibili sono proposte con uno schieramento di motori praticamente speculare, poiché solo l'Ibiza offre anche un'unità Tsi da 1 litro con 80 cavalli che ammicca ai neopatentati. Il resto della compagine è formato dagli ecoTsi, anch'essi sovralimentati e a tre cilindri da 1 litro, con 95 e 110 cavalli, quest'ultimo abbinabile anche con il cambio a doppia frizione Dsg a sette marce. Al top dell'offerta c'è il quattro cilindri di 1,5 litri con 150 cavalli, con disattivazione automatica di due cilindri in alcune situazioni di marcia, che si interfaccia solo con il cambio Dsg. Il quadro è completato dal Tgi da 1 litro a metano con 90 cavalli. I prezzi delle rinnovate Arona e Ibiza non cambiano rispetto al passato, a dispetto dell'arricchimento delle dotazioni. Quindi vanno da 19.100 a 24.350 euro nel caso dell'Arona e da 16.350 a 21.700 euro in quello dell'Ibiza, ma in fase di lancio il listino dell'urban-suv parte da 16.000 euro, mentre quello della berlina muove da 13.900 euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti