CONCEPT

Seat Leon Cristobal, l'auto diventa un «angelo custode»

di Giulia Paganoni

1' di lettura

BARCELLONA - A Cristobal non si mente. Leon Cristobal è una concept car senza linee sofisticate e interni futuristici, o con sistemi di guida autonoma di cui non si sa se mai ne vedremo circolare sulle strade. È stato presentato durante lo Smart City Expo di Barcellona e ha riscosso un buon interesse dal pubblico. Il suo nome è un omaggio a San Cristoforo, patrono e protettore dei guidatori.

Si tratta “semplicemente” di un prototipo che include 15 sistemi di sicurezza attiva e passiva che mirano a ridurre le principali cause di incidenti, con un occhio particolare per i giovani. Tra queste, ricordiamo l'alcol, problema che viene affrontato con il Drive Lock, un sistema dotato di alcolimetro in grado di bloccare l'accensione del veicolo in caso di tasso troppo alto. A quel punto, le alternative che l'auto stessa suggerisce sono due: chiamare un taxi o i genitori.

Loading...
Seat Leon Cristobal, l'auto diventa un «angelo custode»

Seat Leon Cristobal, l'auto diventa un «angelo custode»

Photogallery9 foto

Visualizza

Altro sistema interessante è il mentor, un'applicazione che permette ai genitori (o al proprietario del veicolo) di impostare il limite di velocità (speed limit) e l'area all'interno della quale circolare. Nel caso in cui quest'ultimo non venga rispettato, la notifica sullo smartphone del proprietario è assicurata.

Inoltre, vengono anche rilavati i limiti di velocità della strada percorsa e, nel caso in cui questi non vengano rispettati, nuova notifica in arrivo. Per il momento si tratta solo di un prototipo e ancora non si sa quando potrà arrivare sulle strade. La cosa certa è che non stiamo parlando di fantascienza, ma di sistemi già esistenti e con reali possibilità di utilizzo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti