Auto

Seat si prepara al lancio delle future elettriche: depositate le sigle della «line up»

di Corrado Canali

default onloading pic
(omaggio)


2' di lettura

Alla Seat non si stanno dedicando soltanto a trovare il nome del futuro Suv di grandi dimensioni atteso per l'anno prossimo. Come è noto per farlo hanno chiamato in causa il popolo di Internet che ha portato sino ad ora ai primi nove nomi semifinalisti che sono Abrera, Alboran, Aran, Aranda, Avila, Donosti, Tarifa, Tarraco e Teide, tutte località spagnole, mentre una successiva selezione verrà completata entro il 12 settembre, quando verranno annunciati i tre nomi finalisti che saranno poi votati sempre su internet fino al 25 settembre con l'annuncio del nome vincitore atteso per il 15 ottobre.

La Casa spagnola, infatti, sta preparando anche lo sbarco nel settore dell'auto elettrica che non avverrà prima del 2019, ma che necessita di formalizzare una “line up” per i primi due modelli EV attesi a partire da quella data. Per farlo nei giorni scorsi Seat ha depositato tre sigle Born, Born-E o E-Born che prendono spunto da El Born, una delle aree più alla moda di Barcellona e dunque un ambiente ideale per un veicolo elettrico.

Loading...

Una delle tre denominazione, tutte per ora registrate, sarà applicata inizialmente al primo dei veicoli EV previsti e cioè la versione definitiva della e-Mii presentata per il momento come prototipo e poi affidata per le prove dinamiche ad una piccola flotte di utilizzatori che la stanno guidando per le strade di Barcellona. La scelta di un distretto urbano anziché una città si configura come un dettaglio di rottura rispetto ai metodi tradizionali di denominazione di una nuova Seat, quasi a voler tracciare una linea di demarcazione tra i modelli basati sulla nuova piattaforma di vetture elettriche del Gruppo VW di anche Seat fa parte, la MEB rispetto agli altri che saranno sempre alimentati convenzionalmente.

Due delle registrazioni proposte dispongono di una E come prefisso e come suffisso ad indicare un chiaro segnale di come potrebbe chiamarsi la futura gamma di vetture Seat elettrificate. Dopo la citycar EV toccherà, infatti, alla prima vettura progettata completamente ex novo a propulsione elettrica che non dovrebbe approdare gli showroom prima 2021 o addirittura del 2022 perchè Seta dovrebbe essere l'ultima dei quattro brand del Gruppo VW a lanciare un'auto elettrica sulla base della piattaforma MEB. Toccherà, infatti, in prima battuta alla “capogruppo”, Volkswagen con la versione di produzione del I.D. seguita di lì a poco da una variante Audi. Mentre sembra scontato che a precedere Seat sia anche Skoda visto che il costruttore ceco è molto più attivo della Casa spagnola sul grande mercato cinese che sarà in futuro il contesto più orientato proprio alla vetture a propulsione elettrica nel mondo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti