Speciale Motorsport, innovazione e adrenalina nelle gare

RALLY

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia conquistano la seconda vittoria stagionale con la Citroen C3 Wrc

di Giulia Paganoni


default onloading pic

3' di lettura

Forti di un vantaggio di 27 secondi sul secondo classificato nell'ultima giornata di gara, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno confermato il loro dominio della gara e si sono imposti con un margine ancora maggiore dopo gli ultimi sessanta chilometri cronometrati. Con cinque punti di bonus vinti nella Power Stage alla fine del settimo scratch, che fa di loro i migliori performer del weekend, hanno conquistato un buon bottino di punti, salendo al secondo posto del campionato del mondo, a soli quattro punti dal Ott Tänak che resta leader della classifica.
I sei volte campioni del mondo si erano portati al comando già al secondo passaggio a El Chocolate (31,57 km), la prova cronometrata più tecnica del primo giorno, per poi concludere la tappa iniziale con quattro scratch e un vantaggio di 14”8 sul secondo classificato.
Il secondo giorno hanno perso temporaneamente la leadership, per l'esposizione della bandiera rossa nella PS10, in seguito alla quale si sono visti attribuire un tempo forfettario. I francesi sono ripartiti all'attacco e hanno ripreso il comando già nella PS successiva, quella di Otates, dopo avere ottenuto il secondo tempo a soli 1”2 dal primo classificato, prima di aggiudicarsi l'ultima PS del loop del mattino. Nel pomeriggio hanno ottenuto il sesto miglior tempo del weekend, malgrado l'handicap di essere i soli ad avere a bordo due ruote di scorta. Questa prestazione ha permesso loro di costruirsi un vantaggio che hanno potuto gestire nell'ultima tappa.

Curiosità di Ogier e Citroen in Messico
Undici anni dopo il loro debutto nel campionato del mondo in questa stessa gara, con la Citroën C2 Super 1600, Sébastien e Julien conquistano la loro quinta vittoria in Messico, dopo quelle già inanellate nel 2013, 2014, 2015 e 2018. E rappresenta anche il loro secondo successo stagionale, dopo il Rally di Monte-Carlo, e la terza volta in altrettante gare nel 2019 che Citroën Total Word Rally Team sale su uno dei due gradini più alti del podio, confermando la sua competitività.

Il podio del Rally di Messico 2019
Seconda posizione assoluta per Tänak in coppia con Järveoja su Toyota Yaris Wrc grazie a una brillante prova nella giornata conclusiva, che gli ha permesso di confermarsi in testa alla classifica piloti. A chiudere il podio Evans con Martin su Ford Fiesta Wrc.
Ai piedi del podio l'altro equipaggio protagonista di questo mondiale, Neuville e Gilson su Hyundai i20 Wrc.

Classifica piloti e costruttori
La classifica piloti vede al comando Tänak a 65 punti, seguito da Ogier a 61 e Neuville a 55. Più staccati gli altri inseguitori, Meeke a 35, Evans a 28, Lappi a 20, Loeb a 18, Latvala a 14 e Mikkelsen a 12.
Per quanto riguarda la classifica costruttori, grazie alle performance delle Yaris, che hanno tagliato il traguardo restando all'interno della Top 8, il Toyota Gazoo Racing resta saldo al comando portandosi a a 86 lunghezze seguito da Citroën Total Wrt a 77 e M-Sport Ford Wrt a 45 punti.
Il prossimo appuntamento con il mondiale rally sarà il Tour de Corse, che si disputerà dal 28 al 31 marzo. Questo sarà il primo rally su asfalto della stagione, sulle strade tortuose di quella meravigliosa isola che è la Corsica: con pareti di roccia da un lato e ripidi versanti dall'altro, e con numerosi cambi di superficie, i piloti dovranno mettercela tutta per rimanere in gara per l'intero weekend.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti