Mercato immobiliare

Seconde case, è Venezia il paradiso nel mondo

Per «Compare the Market» il capoluogo del Veneto e la laguna al primo posto in base ad attrattività-servizi, costo della vita per una famiglia e sicurezza

di Evelina Marchesini

(Andrew Mayovskyy - stock.adobe.com)

4' di lettura

Il viaggio alla ricerca del posto migliore in cui comprare una seconda casa non porterebbe gli italiani molto lontano.

Secondo l’indagine annuale «The top 10 places to purchase a second home around the World» condotta dalla società Compare the Market e diffusa a livello internazionale, è infatti Venezia con i suoi dintorni lagunari ad aggiudicarsi saldamente la prima posizione, sebbene a un soffio da Paphos sull’isola di Cipro. A distanza arrivano poi Abu Dhabi (location in forte espansione) e Dubai (in leggera contrazione), e poi il Portogallo con Funchal nel meraviglioso arcipelago di Madeira.

Loading...

Socialità, sicurezza e….

Che cosa conta di più quando si vuole scegliere la località in cui “svernare” o passare parte dell’anno? I fattori sono ovviamente molti, ma la pandemia ha fatto emergere la necessità di poter passare tempo all’aria aperta, in località che offrano svaghi e attrazioni, a tutti i livelli. Ecco dunque che per Compare the Market è importante, per una location, offrire un’ampia gamma di attività e di ristoranti, insieme naturalmente alla sicurezza, rappresentata da un indicatore di criminalità sotto controllo.

Dati imprescindibili sono il costo della vita per una famiglia di quattro persone e, ovviamente, il prezzo medio di una casa. Proprio la voglia di stare all’aria aperta porta a considerare anche il clima, rappresentato dalla temperatura media annua e dai giorni di pioggia.

LA CLASSIFICA
Loading...

Il primato della Serenissima

Ecco dunque, considerati tutti questi fattori, Venezia in cima alla classifica mondiale. Chi non conosce la Serenissima? Gode di un nome famoso in tutto il mondo, con i suoi canali, le oltre cento isole della Laguna e i palazzi sontuosi. A far salire in cima alla top ten la città veneta è la quantità di attrazioni (elencate da TripAdvisor) ogni 10mila abitanti, che porta questo indicatore a quota 358, e di ristoranti, sempre ogni 10mila abitanti, che arriva a 2.628. E, crediamo, anche le attività culturali.

Il costo medio mensile della vita per la famiglia tipo è pari a 3.151 euro, certo non basso, così come il costo medio di una casa è di 4.209 euro al metro quadrato. E anche il clima non è dei migliori, con una temperatura media di 13,1 gradi e 64 giorni di pioggia all’anno. Fattori, però, questi che non impediscono appunto a Venezia di svettare. Come località per le seconde case, il capoluogo del Veneto non si limita però ovviamente solo alla città storica, allargando la scelta ad altre alternative. A livello immobiliare, secondo gli ultimi dati di Idealista.it, la Venezia turistica costa in media 4.405 euro al mq (dati a novembre 2021, in discesa dell'1,1% su base annuale), ma i dintorni meno.

Così a Caorle si compra a 2.661 euro al metro quadro (+7,2% i prezzi nell'ultimo anno), a Cavallino-Treporti, che inaugura la ciclopista sospesa (sulla laguna) da record, si acquista a 2.184 euro al mq (-0,1% la variazione annuale), a Chioggia (detta la Piccola Venezia) a 1.916 euro al metro (-0,8% sui 12 mesi) e a Concordia Sagittaria a 1.152 euro al metro (con un +33% su base annua). Più cara la mondana Jesolo, dove le case costano 3.269 euro al mq in media e che continua ad aumentare le quotazioni con un +8,8% sui 12 mesi.

L’altra Italia resta indietro

Nessun’altra città italiana si piazza nelle prime 20 posizioni della classifica e bisogna scendere in 37esima posizione per trovare Roma. Qui il costo medio per una famiglia di quattro persone si aggira sui 2.900 euro al mese e le case, tra centro e non, sui 5.125 euro al mq, tutti fattori che non aiutano a una posizione migliore in classifica, tanto più che l’indice di criminalità è di 52,63 contro il 31,63 di Venezia.

Segue a ruota Napoli, 38esima, con case più a buon mercato (2.777 euro al mq in media), ma un indice di criminalità ancora più alto, a 57,81, secondo solo a quello di Santo Domingo (68,05).

Cipro brilla

In seconda posizione si trova appunto Paphos a Cipro, con tante attrazioni e costi della vita interessanti. Una famiglia di quattro se la cava con poco più di 2.100 euro al mese e le case in media costano 1.568 euro al metro. Un aiuto non da poco arriva anche dal clima, con una temperatura media di 19,2 gradi e solo 32 giorni di pioggia all’anno. Tra l’altro la piccola Cipro ha anche un’altra città in classifica, Larnaca, che si posiziona nona.

Il ritorno degli Emirati

Di Dubai si parla e si è parlato molto e continua a essere uno dei migliori posti in cui avere una seconda vita, con un costo medio di 2.725 euro al mese per una famiglia di 4 persone e un costo medio delle case di 2.456 euro al mq. Ancor meglio è, secondo Comprare the Market, Abu Dhabi, i cui valori non discostano comunque molto da quelli di Dubai.

Penisola iberica in crescita

Funchal, nel famoso arcipelago di Madeira (Portogallo) si colloca in quinta posizione, con un clima rinomato e costi contenuti: il prezzo medio delle case è di 1.753 euro al metro e il costo per una famiglia di 4 di 1.993 euro al mese. Si posizionano nella prima parte della classifica anche le Canarie, con Las Palmas di Gran Canaria 2.486 euro al mq il prezzo medio delle abitazioni) e Santa Cruz de Tenerife (1.834 euro in media).

Grecia allettante

Corfù è in sesta posizione, trainata dai ristoranti, le attrazioni e il costo basso delle case, pari in media a 1.407 euro al mq, mentre Atene è al 31° posto e non compaiono altre isole nella classifica.

Anglosassoni? No grazie

In fondo alla classifica vengono le “famose”, città rinomate a livello immobiliare ma evidentemente poco convenienti per una seconda vita. È il caso di Toronto, San Francisco, Londra, Los Angeles e New York, quest’ultima addirittura ultima. Già, perché spendere oltre 10mila euro al mq di media (come per Londra e New York), in città troppo affollate (il che fa scendere l’indicatore delle attrattività e dei ristoranti ogni 10mila abitanti), decisamente non più sicure delle città mediterranee e con tutti quei giorni di pioggia? Come dire, si può vivere bene senza spendere una fortuna. A cominciare dalla laguna.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati