IL DECRETO è AL CONSIGLIO DI STATO

Seggiolini anti abbandono: «Un dispositivo costa come qualche pacchetto di sigarette»

É irritato Jacopo Belli, titolare della Italbell di Varese, impresa partecipata dalla Steelmate Italia che produce sistemi per evitare di dimenticare i bimbi in auto

di Nicoletta Cottone


Seggiolini anti abbandono: ecco le nuove regole

3' di lettura

«É assurdo che dei bambini debbano ancora morire perché dimenticati in auto. Un dispositivo antiabbandono costa quanto qualche pacchetto di sigarette». É irritato Jacopo Belli, titolare della Italbell di Varese, impresa partecipata dalla Steelmate Italia che produce sistemi antiabbandono. Ha seguito passo passo l’iter del decreto attuativo della legge che obbliga all’uso di dispositivi antiabbandono in auto per i bambini fino a 4 anni perché sul mercato c’è già una forte richiesta di questi dispositivi, ma il decreto attuativo tarda ad arrivare. E costruttori e distributori hanno bisogno di sapere se i prodotti immessi sul mercato rispettano tutte le regole tecniche individuate dal decreto, dopo un percorso lungo e travagliato e una trattativa con l’Europa, per ottenere una norma armonizzata a livello europeo.

GUARDA IL VIDEO - Seggiolino anti-abbandono obbligatorio da luglio 2019: ecco le nuove regole

Il sistema segnala l’abbandono del bimbo in auto
Il “Baby Bell” distribuito da Belli è un sensore a pressione da inserire sotto la seduta del bambino, con un device nella presa dell’accendisigari della vettura. «Ogni volta che si spegne il motore - spiega Belli - il device inizia a suonare per ricordare che c’è un bimbo a bordo». Il sistema è anche «collegato a una app sul cellulare che avverte se si è ignorato il primo segnale di allarme a bordo della vettura». L’allarme principale, spiega Belli, «deve essere a bordo del veicolo, come per tutti gli altri segnali di allarme delle auto e deve scattare istantaneamente quando si spegne la vettura, non quando si è già scesi e ci si è allontanati».

GUARDA IL VIDEO - Seggiolino auto anti abbandono come funziona: il nostro test

Testo all’esame del Consiglio di Stato
Il testo del decreto attuativo è ora all’esame del Consiglio di Stato per il parere finale. L’esame è fissato il 26 settembre. La legge 117/2018 prevedeva che le disposizioni entrassero in vigore «decorsi 120 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto» attuativo e «comunque a decorrere dal 1° luglio 2019». Ci sono stati lunghi ritardi per la complessità del via libera europeo. É prevedibile però che una volta entrato in vigore il decreto attuativo le famiglie si adeguino subito alle nuove regole e non aspettino il 120° giorno solo per non incorrere nelle sanzioni fissate dalla legge: multa da 81 euro, decurtazione di cinque punti e, in caso di recidiva nell’arco di un biennio, sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

GUARDA IL VIDEO / Seggiolini anti abbandono: ecco le nuove regole

Italia apripista in Europa
L’Italia sul fronte dei seggiolini antiabbandono è stata apripista in Europa. Se altri Stati volessero applicare la normativa antiabbandono, le regole tecniche individuate sarebbero le stesse adottate dal decreto attuativo, in quanto concordate a livello comunitario dopo un lungo esame al Tris, il sistema di informazione sulle regolamentazioni tecniche della Commissione europea.

Le caratteristiche individuate
Il dispositivo antiabbandono, spiega il decreto attuativo, deve segnalare al conducente l’abbandono dei bimbi under 4 trasportati a bordo del veicolo. Deve essere in grado di attivarsi automaticamete, di dare un segnale di conferma al conducente al momento dell’attivazione. In caso di necessità deve dare l’allarme per attrarre tempestivamente l’attenzione del conducente con segnali visivi e acustici, o visivi e aptici, percepibili dentro e fuori l’auto. Il testo prevede poi che i dispositivi «possano» essere collegati un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...