rimborso per chi l’ha già acquistato

Seggiolini antiabbandono: dal 20 febbraio la richiesta del bonus

Anche chi lo ha già acquistato avrà diritto al rimborso. Prima operazione: registrarsi sulla piattaforma

di Nicoletta Cottone


Seggiolini con allarme: multe dal 6 marzo

1' di lettura

Dal 20 febbraio si potrà chiedere il bonus per l’acquisto di dispositivi e seggiolini antiabbandono. La ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli ha firmato il decreto per l’assegnazione del contributo o del rimborso per l'acquisto dei dispositivi antiabbandono.

Prima operazione registrarsi sulla piattaforma
Per ottenere il bonus - si legge in una nota del Mit - sarà necessario registrarsi a partire del 20 febbraio sulla piattaforma informatica Sogei accessibile su www.sogei.it o su www.mit.gov.it.

Un buono spesa elettronico
Il contributo sarà erogato mediante il rilascio di un buono spesa elettronico di 30 euro valido per l’acquisto di un dispositivo antiabbandono per ogni bambino di età inferiore ai quattro anni.

Spetta anche a chi lo ha acquistato
Anche chi lo ha già acquistato avrà diritto al rimborso, precisa il ministero. Per averlo bisognerà farne richiesta registrandosi sulla piattaforma Sogei entro sessanta giorni dal 20 febbraio, allegando copia del giustificativo di spesa. Ovviamente il dispositivo acquistato dovrò essere in linea con le indicazioni tecniche approvate.

Dal 6 marzo scattano le multe
E dal 6 marzo 2020 scatta l’obbligo di utilizzare i dispositivi antiabbandono in auto per i bambini sotto i quattro anni. La data è stata individuata dal decreto fiscale, il Dl 124/2019, che ha messo fine all'interpretazione restrittiva introdotta a sorpresa dalla circolare 300/A/9434/19/109/12/3/4/1 del ministero dell'Interno del 6 novembre che rendeva i dispositivi antiabbandono a bordo delle auto obbligatori dal 6 novembre.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...