Attualita

Sei Nazioni: volata a tre per il titolo, Italia già ultima

di Giacomo Bagnasco

default onloading pic
(12386)


3' di lettura

È l'Italia, purtroppo, l'unica squadra sicura del piazzamento finale a un turno dal termine del Sei Nazioni 2019. Dopo la netta sconfitta subita in Inghilterra non c'è modo di scampare all'ultimo posto. A giocarsi la quarta e la quinta posizione restano Francia e Scozia, entrambe a sei punti e ormai irraggiungibili dagli Azzurri, ma la volata più interessante sarà ovviamente quella per il titolo. Tre squadre in due punti: Galles 16, Inghilterra 15, Irlanda 14. Il Galles è l'unico team in grado di poter puntare solo su se stesso, perché se vince guadagna i tre punti supplementari per essersi aggiudicato tutte le partite e si assicura il trofeo. L'Inghilterra, invece, passerebbe in testa se battesse la Scozia a Londra e se il Galles perdesse in casa dall'Irlanda, la quale potrebbe invece confermarsi vincitrice del Sei Nazioni solo se si imponesse a Cardiff e contemporaneamente gli inglesi non riuscissero a superare gli scozzesi.

Nel quarto turno il Galles ha vinto per l'ennesima volta senza strafare in termini di punteggio, ma in questo modo ha allungato a 13 il suo record assoluto di vittorie consecutive (dentro e fuori dal torneo). Durante il primo tempo - concluso sul 6-15 - la superiorità degli ospiti in rosso era sembrata abbastanza netta ma nella ripresa le parti si sono invertite e la Scozia, sospinta dal pubblico di Murrayfield, ha assaltato la metà campo avversaria. Ottenendo però alla fine solo un parziale di 5-3, grazie alla meta del “piccolo” Darcy Graham (175 centimetri per 76 chili, rugbysta in via di estinzione a questi livelli) parzialmente bilanciata nel finale da un calcio di Anscombe.

Invece a Dublino l'Irlanda ha dominato per 70 minuti la Francia guadagnando già al 16' del secondo tempo il bonus offensivo riservato a chi segna almeno quattro mete. E altre marcature sarebbero venute se non fosse stato per l'orgoglio dei francesi, prossimi avversari dell'Italia, che si sono ammirevolmente sacrificati in difesa. Sotto 19-0 al termine del primo tempo e 26-0 fino a cinque minuti dal termine, gli uomini di Jacques Brunel hanno segnato due mete in extremis. Impossibile cambiare sostanza ed esito del match, ma l'operazione cosmetica sul risultato è riuscita e la partita si è conclusa con un 26-14 che non è certo una immagine fedele del suo andamento.

LE PARTITE

Scozia-Galles 11-18 (primo tempo 6-15). Per la Scozia: 1 meta (Graham), 2 calci piazzati (Russell). Per il Galles: 2 mete (Adams, J. Davies), 2 calci piazzati (Anscombe), 1 trasformazione (Anscombe). Calci fermi: Russell 2 su 3; Anscombe 3 su 5

Irlanda-France 26-14 (primo tempo 19-0). Per l'Irlanda: 4 mete (Best, Sexton, Conan, Earls), 3 trasformazioni (Sexton). Per la Francia: 2 mete (Huget, Chat), 2 trasformazioni (Serin). Calci fermi: Sexton 3 su 4; Serin 2 su 2. Cartellino giallo ad Aldegheri (Francia)

SEI NAZIONI 2019

Quarto turno: Scozia-Galles 11-18; Inghilterra-ITALIA 57-14; Irlanda-Francia 26-14

Classifica*: Galles 16 punti (differenza punti +31) Inghilterra 15 (+83); Irlanda 14 (+19); Scozia 6 (-20); Francia 6 (-36); ITALIA 0 (-77)

* Quattro punti per la vittoria, due per il pareggio, un punto di bonus alla squadra che segna almeno quattro mete e a quella che contiene la sconfitta entro le sette lunghezze

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti