ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùInnovazione tessile

Senza cuciture, smart ed ecologici: Cifra porta i tessuti verso il futuro

Intervista al ceo dell’azienda brianzola, leader nella produzione seamless, che collabora con i big della moda e dello sportswear e che ha lanciato una sua linea di capi in tessuti antimicrobici. E per l’estate prepara il beachwear

di Chiara Beghelli

4' di lettura

In questi ultimi mesi, oltre a “resilienza”, uno dei termini più pronunciati è stato “adattamento”: sapersi evolvere in questi tempi veloci e incerti è un'arte, più che un'abilità. Ma come le persone, esistono aziende che sul seguire i cambiamenti del proprio tempo hanno costruito la loro fortuna. Cifra, azienda tessile con sede a Verano Brianza, ne è un esempio: la famiglia Citterio la fondò negli anni 70 per produrre reti per la raccolta delle olive, per passare negli anni 80 al confezionamento di calze e collant, e cambiare ancora all'inizio degli anni Duemila puntando su prodotti tessili realizzati in 3d.

Ad avere questa intuizione è stato Cesare Citterio, oggi ad dell’azienda, che vent’anni fa decise di passare un anno a imparare il funzionamento di speciali telai jacquard presso il loro produttore, il tedesco Karl Mayer. Da quell’esperienza ha preso forma la speciale tecnologia di Cifra, Warp Knit Seamless (WKS), che permette di realizzare capi di abbigliamento per la moda, lo sport e l’activewear, caratterizzati da assenza di cuciture, capacità di modellarsi sul corpo di chi li indossa, indemagliabilità, ma anche leggerezza e ventilazione.

Loading...

Un know how che ha permesso all’azienda di diventare uno dei produttori mondiali più apprezzati di questo genere di tessuti, arrivare nel 2019 a fatturare 13 milioni di euro, con 95 dipendenti e un 80% della produzione dei 15mila capi giornalieri verso l’estero.

Cesare Citterio, ceo di Cifra

Il primo athleisure antimicrobico

Poi è arrivato il Covid19, che però ha in un certo senso sostenuto il business di Cifra: l’anno della pandemia è stato infatti quello del boom dell’abbigliamento comodo e versatile, adatto a una vita molto smart e molto casalinga, delle tute, dei leggins, dei capi athleisure. Ed è per questo che, dopo aver lanciato una mascherina in tessuto antimicrobico Q-Skin di Amni Virus Bac-Off, Cifra ha compiuto un'altra evoluzione, trasformando quel progetto in Warp-Mask, una collezione di athleisure realizzata con lo stesso tessuto: «Ci siamo attivati sin da marzo dello scorso anno mettendo a disposizione la nostra tecnologia e il nostro know how per realizzare capi di abbigliamento per la protezione personale - spiega Citterio -. Poi abbiamo realizzato una linea sportiva che protegga e limiti la cross contaminazione, perché il virus può restare anche tre giorni sulle superfici tessili. I capi realizzati con questo filato hanno una tecnologia basata sugli ioni di argento che neutralizza il virus in pochi minuti. Questo principio è permanente nei capi, ovvero non è legato al numero dei lavaggi. Il loro utilizzo principale sarà nelle palestre, ma vediamo una forte crescita anche di sport come yoga, bike e running. E anche quando saremo usciti dalla pandemia faremo più attenzione nei contatti con le superfici».

Gli investimenti in sostenibilità

Un altro canale per interpretare e seguire lo spirito dei tempi è investire in sostenibilità: su questo fronte Cifra è impegnata sia con il progetto Zero Waste, azzerando gli scarti di produzione in virtù della stessa tecnologia Warp Seamless, sia con l'uso di filati ricavati da materiali di recupero, come l'Econyl di Aquafil, il Qnova di Fulgar e l’Ecocare di Nilit Fibers.

Capo di Wolford

«Durante la pandemia l'attenzione da parte dei brand all’ecosostenibilità si è accentuata. Per questo abbiamo potenziato la nostra offerta sia sul fronte dei filati riciclati pre e post consumer, sia nel comparto dei filati naturali – prosegue l’ad -. Nel recente Ispo di Monaco, il salone sportivo più importante al mondo, abbiamo vinto il premio per il migliore baselayer con Adidas, con un capo totalmente biodegradabile realizzato con una mischia di lana merino e un nylon biodegradabile».

Fra i filati usati da Cifra c'è anche Emana, brevetto di Fulgar, che integra al suo interno dei bio cristalli attivi che rilasciano dei raggi infrarossi lontani (f.i.r., far infra red ray ): attivati dal calore del corpo riescono ad aumentare la micro circolazione sottocutanea, con un effetto benefico sulla pelle, migliorandone la tonicità e riducendo inestetismi come la cellulite.

Fendi

La passione della moda per i tessuti tecnici

Il segmento fashion si sta sempre più interessando a questo genere di tessuti smart, come evoluzione del già largamente sperimentato athleisure. La lista dei marchi che collaborano con Cifra collabora è molto ricca e comprende Adidas, Reebok, poi Lululemon, Wolford, Gucci, Nike, Stella McCartney. Una lista che si sta espandendo: «Siamo in contatto con Victoria’s Secret - e con Chanel abbiamo ripreso il dialogo durante la pandemia - aggiunge Citterio. - La diversificazione del nostro prodotto ci ha consentito di attraversare la fase più acuta della crisi limitandone al massimo l’impatto. Il fatto di essere presenti su vari segmenti e tipologie di prodotti ci ha consentito di mantenere in alcuni comparti ottime performance che hanno bilanciato il calo di altri. In questo senso, stiamo vedendo da una parte la tenuta del segmento lusso, grazie soprattutto al mercato cinese, e dall'altra la crescita dei fenomeni di reshoring da parte di alcuni grandi gruppi europei, in particolare del settore sportivo, tra cui Decathlon, che cercano fornitori più veloci e più flessibili».

Philppe Plein

«Sono ottimista sia per il presente, in ripresa, sia per il futuro e prevedo con la fine della pandemia una ripresa molto forte», prosegue. Un ottimismo alimentato anche dal fatto che Cifra è di recente entrata nel programma Elite di Borsa Italiana, nato per sostenere lo sviluppo delle aziende ad alto potenziale di crescita, e che spinge Cifra a sperimentare nuovi prodotti.

Il prossimo lancio è previsto per l’estate e riguarderà una linea di beachwear: costumi da bagno 3D in Warp Knit Seamless senza cuciture, avvolgenti, e in grado di asciugare rapidamente e di trasformarsi in body di lingerie. Anche in questo caso i capi saranno realizzati in nylon da riciclo, combinato con uno speciale elastomero, anch’esso riciclato.

Riproduzione riservata ©

    loading...

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti