lavoro flessibile

Senza eventi e meeting, l’hotel di giorno diventa ufficio

È una tendenza che cresce in tutta Europa: in attesa di riprendere la convegnistica e il business in presenza, molte grandi catene di hotel consentono di abbinare un soggiorno allo smart working oppure aprono le proprie stanze dalle 9 alle 18, con accesso a bar, ristorante e area benessere

di Laura Dominici

default onloading pic

È una tendenza che cresce in tutta Europa: in attesa di riprendere la convegnistica e il business in presenza, molte grandi catene di hotel consentono di abbinare un soggiorno allo smart working oppure aprono le proprie stanze dalle 9 alle 18, con accesso a bar, ristorante e area benessere


4' di lettura

I riempimenti degli alberghi ancora inadeguati, gli eventi congressuali e i meeting che tardano a ripartire, ma più ancora una nuova modalità, più smart, di affrontare le ore di attività lavorativa, stanno inducendo diverse catene alberghiere a ripensare i propri concept di utilizzo degli spazi fisici. Tra i primi ad aver pensato di abbinare il soggiorno in hotel ad una pratica di smart working è il Gruppo Accor, che ha lanciato il concept Hotel Office, consentendo agli ospiti di prenotare una stanza...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati