ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCassazione

Separazione, risarcisce i figli il padre che occulta e disperde il patrimonio

Nel conto anche il comportamento dell’uomo, strumentale e ostruzionistico, su aspetti salienti della vita delle minori. Assegno ridotto o negato invece alla ex moglie che lavora perchè la disparità economica non basta per ottenerlo

di Patrizia Maciocchi

1' di lettura

Il padre che, in vista della separazione, occulta e disperde il suo patrimonio deve risarcire per danni alle due figlie. Nel conto i giudici della Cassazione (sentenza 24249) mettono anche il comportamento dell’uomo, considerato strumentale e ostruzionistico su scelte che riguardavano aspetti salienti della vita delle ragazze: pregiudizi che i giudici quantificano in 40 mila euro: 20 mila per ogni figlia. Ma l’ex marito ha migliore fortuna per quanto riguarda il punto del ricorso relativo alla richiesta di revocare o almeno di ridurre l’assegno di mantenimento dovuto alla sua ex signora che per i giudici di merito doveva essere di 1500 euro al mese, considerando la sproporzione dei redditi tra i due. Una cifra alla quale andavano aggiunti i 2 mila euro mensili per il mantenimento delle figlie.

La disparità economica non basta per il mantenimento

Per la Suprema corte ha sbagliato la Corte d’Appello a basare il mantenimento della ex solo sulla differente ricchezza della ex coppia. Un parametro che da solo non basta vista la funzione, anche assistenziale dell’assegno. Come aveva fatto notare la difesa del ricorrente, alla moglie era stata assegnata la casa, era giovane e poteva contare su un posto di lavoro pubblico. I giudici di legittimità confermano invece il diritto delle figlie ad essere risarcite per la vendita di alcune quote societarie e l’occultamento di parte del patrimonio per ostacolare il lavoro dei periti proprio in funzione della separazione. L’uomo paga anche le continue schermaglie con la ex moglie per tutto quello che riguardava aspetti centrali della vita delle minori. Da qui il danno che le figlie avevano subìto.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti