Cassazione

Separazioni, la foto in atteggiamento intimo con una donna prova il tradimento

Inutile negare e parlare di atteggiamento amichevole, secondo i giudici «per comune esperienza» è dimostrata la relazione extraconiugale

di Patrizia Maciocchi

default onloading pic
(deagreez - stock.adobe.com)

Inutile negare e parlare di atteggiamento amichevole, secondo i giudici «per comune esperienza» è dimostrata la relazione extraconiugale


1' di lettura

La foto in atteggiamento “intimo” con una donna prova l’infedeltà e fa scattare l’addebito per il marito. Inutile per il trasgressivo coniuge giocarsi la classica frase «cara non è come credi». La Cassazione (sentenza 4899) respinge il ricorso dell’uomo contro la decisione dei giudici di merito, tribunale prima e Corte d’Appello poi, di confermare l’addebito sulla base di uno scatto che lo ritraeva vicino ad una signora con la quale dimostrava di essere in intimità.

La sentenza

Visualizza

Inutile negare
Per il ricorrente era una vicinanza puramente amichevole. Decisamente più “malpensanti” i giudici per cui la foto «secondo la comune esperienza induce a presumere l’esistenza tra i due di una relazione extraconiugale». Ad avviso della Cassazione i giudici di primo e secondo grado hanno visto giusto. Non passa neppure la richiesta di sospendere l’assegno in favore della figlia maggiorenne che a suo dire aveva raggiunto i suoi obiettivi professionali e godeva di un reddito adeguato. La Cassazione conferma l’assegno perché la ragazza aveva delle entrate non sufficienti per affermare una piena indipendenza economica e dunque ad escludere l’obbligo del mantenimento.

Per approfondire:
Dopo il divorzio no al cognome del marito anche se noto «in società»
Affido condiviso: il padre disoccupato deve seguire la ex e cambiare città

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...