Sport

Serie A, Inter: Florenzi da un lato, il centrocampo dall'altro. Le mosse di Ausilio

a cura di Datasport

2' di lettura

L'Inter non si ferma, e dopo aver superato i 45mln di plusvalenze richiesti dall'UEFA (arrivando a 51.5) e ufficializzato l'acquisto di Politano, continua nella spasmodica ricerca di rinforzi da consegnare a Luciano Spalletti: l'idea dei nerazzurri è quella di tornare grandi e lottare per lo scudetto con la Juventus, ma soprattutto di avere una rosa duttile, capace di padroneggiare sia il 4-2-3-1 che il 3-4-2-1. Oggi arriverà l'ufficialità di Lautaro Martinez (contratto fino al 2023, clausola da 111mln e numero 10), si lavora sempre per arrivare a chiudere Malcom in prestito con diritto di riscatto dal Bordeaux (40mln complessivi, il club l'ha convocato per il ritiro) e non solo: le idee di Piero Ausilio portano all'acquisto di un nuovo terzino destro e di un centrocampista che possa completare il reparto che vede in Brozovic il titolare inamovibile, e in Gagliardini-Vecino i giocatori che si sono alternati al suo fianco, mentre Borja Valero potrebbe lasciare per una cifra low-cost.    Sulle fasce, al momento l'idea è una sola, e porta a Roma: Ausilio e Spalletti stanno tentando di sfruttare la situazione di Alessandro Florenzi, che andrà a scadenza nel giugno 2019 e vive momenti di totale e assoluto stallo sul rinnovo con la sua squadra del cuore. Monchi offre 2.7mln annui fino al 2023, Florenzi ne chiede almeno 4 (ma era partito da 5-6) e le parti sono molto distanti: filtra pessimismo, e così l'Inter prova a inserirsi, e sarebbe pronta a offrire 15-20mln per acquistarlo subito e regalare a Spalletti un giocatore capace di rendere al meglio in ogni ruolo, dal terzino all'esterno alto. L'alternativa è Vrsaljko, ma al momento non viene considerata, mentre a centrocampo si lavora su più fronti: Dembelé è il preferito di Ausilio, dato che andrebbe via subito per evitare di lasciare il Tottenham a zero nel 2019, ma la pista può scaldarsi definitivamente a metà luglio e dopo la chiusura del mercato cinese. Fino ad allora il giocatore aspetterà l'offerta-monstre dall'Asia, mentre dal 13 luglio in poi potrebbe ascoltare la proposta di un'Inter che vuole farne uno dei pilastri della propria mediana: un centrocampo muscolare con Dembelé in mediana insieme al regista Brozovic e Nainggolan dietro la punta piace molto a Spalletti, che ha anche indicato un'alternativa. Il piano-B porta infatti a William Carvalho, giocatore che insieme ad altri membri della rosa dello Sporting ha chiesto la rescissione unilaterale del contratto: l'Inter non vuole rompere coi lusitani, e starebbe lavorando a un acquisto definitivo sulla base di 10-15mln. L'idea-Carvalho, però, al momento sembra una lussuosa alternativa a Dembelé, vero pallino di Ausilio. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti