Sport

Serie D, Criscitiello prende a calci dirigente avversario. Inibito

a cura di Datasport

1' di lettura

Disavventura per Michele Criscitiello. Il giornalista e presidente della Folgore Caratese è stato inibito fino al 19 dicembre per aver preso a schiaffi e a calci un dirigente avversario. Il club di Serie D affrontava il Ligorna domenica e Criscitiello, patron della squadra dal 2016, è stato allontanato dal campo.  Ecco la motivazione del provvedimento: “Allontanato nel corso del secondo tempo per essersi avvicinato alla panchina della società ospitata con fare minaccioso, al termine della gara, nello spazio antistante gli spogliatoi raggiungeva un dirigente avversario e lo colpiva con uno schiaffo al viso e un calcio all'altezza del fianco. Veniva bloccato e condotto all'interno dello spogliatoio solo grazie all'intervento dei dirigenti della società ospitante”.  La replica del giornalista è arrivata su Twitter: “Siccome sono tutti giornalisti senza raccontare i fatti, sarebbe opportuno conoscere anche l’azione. I vocaboli “handicappato” e “mongoloide” nella vita non vanno mai usati. Neanche su un campo da calcio. Per questo non mi pento della reazione e ritengo giusta la squalifica”. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti