intervista

Serrini (Prelios): innovare la gestione dei crediti è cruciale per il successo

Il ceo di Prelios Spa spiega al Sole 24 Ore perché i crediti rendono più degli immobili e il lancio “dell’Ebay del credito”

di Evelina Marchesini


default onloading pic
Riccardo Serrini, ceo di Prelios (Imagoeconomica)

2' di lettura

Riccardo Serrini, ceo di Prelios, valuta positivamente l’apertura della stagione autunnale per il settore immobiliare.

Quali sono i settori strategici e quelli che invece possono presentare criticità?
Il primo semestre è andato molto bene, sono aumentati i volumi, i settori principali si sono confermati quello degli uffici e della logistica, a parte un’extra performance sull’alberghiero. I tassi bassi e la situazione politica stabile pongono le premesse per una continuazione di questo trend positivo. Il Gruppo Prelios è un gruppo di asset management e gestiamo rischio immobiliare e in parte anche corporate, sia in modo diretto tramite Sicav e fondi o indiretto tramite la gestione del credito.

Credito dunque e non immobili?
Il mercato del credito negli ultimi anni è sempre stato il più attivo, l’anno scorso per esempio nel mondo degli Npl (non performing loans, ndr) sono stati transati circa 70 miliardi di euro contro circa 8 miliardi nel settore immobiliare. Si tratta evidentemente di numeri molto diversi. La nostra focalizzazione è dove ci sono le operazioni importanti, ecco perché operiamo sugli Npl, così come sugli Utp (unlikely to pay, ndr) . Senza dimenticare però il nostro Dna immobiliare, perché l’exit del sottostante dipende da questo.

Cosa significa più nel dettaglio per Prelios?
Lavorare con gli Npl o gli Utp comporta la cosiddetta “lavorazione del prodotto” che sta alla base del credito, quindi nel nostro caso gli immobili che sono stati a suo tempo finanziati. Siamo una realtà, la prima in Italia, che è in grado di seguire tutto il processo, dall’acquisizione e gestione dei crediti fino alla lavorazione degli immobili, con l’intento di rimetterli sul mercato e recuperare liquidità. Ecco, posso dire che siamo particolarmente bravi in questo.

Si parla molto di innovazione nel real estate. Cos’è l’innovazione oggi in Prelios?
Prelios è stata sinonimo di innovazione in molti settori, la prima società a fare i fondi, operare con le Gags (garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze, ndr), operazioni multiseller e così via. Innovare è fondamentale per avere successo. Ora abbiamo lanciato due piattaforme. Una è Premium, che è dedicata alle perizie massive ma cercando di dare un valore “forward looking” (letteralmente guardando al futuro, ndr), che per le banche è fondamentale anche in base ai nuovi standard.
Poi Blinks, che è fondamentalmente una Ebay del credito, cioè una piattaforma di trading molto innovativa nel settore del credito, sia deteriorato sia performing. Blinks è partita da poco ma le premesse sono ottime.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...