Mondo Immobiliare

Servono sempre meno stipendi per comprare casa

di Paola Dezza

(© Olaf Protze)

2' di lettura

Sono Palermo e Genova le due città tra i maggiori capoluoghi italiani dove per comprare casa serve il numero minore di annualità di stipendio. Grazie al calo dei prezzi del mattone residenziale negli anni della crisi immobiliare, dal 2008 a oggi sostanzialmente. Nella città siciliana con 3,9 annualità di stipendio si può acquistare casa, a Genova ne servono 4,2. Secondo una ricerca Tecnocasa il trend da qualche anno è in discesa, ossia servono sempre meno stipendi per riuscire a coronare il sogno di diventare proprietari delle mura in cui si vive.
A livello nazionale oggi sono necessarie 6,2 annualità di stipendio per comprare casa, numero invariato rispetto allo scorso anno ma in deciso calo rispetto al picco del 2006-2007 quando bisognava mettere in conto di investire 10,2 anni del proprio stipendio nell'acquisto.
Il trend in discesa ha riguardato tutte le grandi città italiane. Non ci sono sorprese nei centri urbani più cari: a Roma servono ancora 10,1 annualità (dalle 14,2 del 2006), a Milano ne servono 9 dalle 13,7 del 2006. Qui il metro quadrato ha visto prezzi in discesa, ma meno che in provincia o in altre città.
Segue Firenze con 8,5 annualità, poi si passa alle 6,9 annualità di Napoli e alle 5,9 di Bologna.
Bari è l'unica delle città esaminate in cui dal 2015 al 2016 si è verificato un lieve aumento: si è passati infatti da 4,7 a 4,8 annualità necessarie per comprare casa.
Se si amplia il raggio di analisi anche a capoluoghi più piccoli si evince che il meno caro in assoluto è Campobasso, dove con 2,3 anni di stipendi ci si può permettere l'acquisto di una casa. Solo dieci anni fa ne servivano ben più del doppio: 5,8 annualità. Segue Perugia, dove ne servono solo 3,4, Trieste con 3,5 e L'aquila con 3,6. In queste ultime due città nel 2006 servivano sette annualità di stipendi per fare la proposta di acquisto. I prezzi, invece, non sono scesi molto ad Aosta dove nel 2006 si comprava casa con sette annualità di stipendio e oggi ne servono ancora 5,6 (erano 6,2 lo scorso anno). Situazione simile si trova a Cagliari.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati