Novità in vetrina

Shanghai auto show 2021, il salone del ritorno alla normalità

Si apre nella capitale del business cinese una rassegna dell'auto ricca di novità anche dei brand del lusso europei e di quelli giapponesi. Tutte all'insegna della mobilità elettrica.

di Corrado Canali

4' di lettura

Auto Shanghai al via. La ripartenza dopo l'epidemia da covid-19 vuole anche dire che un grande salone dell'auto è pronto a riaprire i battenti. Si tratta del rassegna che dal 21 al 28 aprile si svolgerà nella città del business cinese. Una sfida anche per il Paese che per primo è stato colpito dalla pandemia e che ora vuol dimostrare al mondo che è possibile organizzare con successo oltre che in sicurezza anche un salone dove sotto attesi più di un milione di visitatori, naturalmente con soluzioni appropriate.

Il mercato cinese torna a macinare record

A supporto di una ripartenza annunciata va segnalato che il mercato cinese dell'auto sembra aver di nuovo ingranato le marce alte. Nei primi tre mesi del 2001, infatti, sono stati immatricolati 9 milioni e 600 mila veicoli, un record per questo specifico periodo dell'anno. In questa nuova corsa alla quattro ruote spicca il dato delle elettriche, di cui la Cina è sempre di più il primo mercato globale: tra gennaio e marzo di quest'anno, infatti, ne sono state vendute ben 466 mila, il 6% di tutte le nuove auto immatricolate, 8 su dieci vetture sono elettriche per un totale in circolazione a 5 milioni e 500 mila unità.

Loading...

Il made in Italy rappresentato dalla Maserati

Per quanto riguarda le novità, sono diversi i nuovi modelli che sono stati svelati a Shanghai alla vigilia dell'apertura al pubblico. Uno in particolare la Maserati Lavante hybrid che debutta in prima mondiale a Shanghai e successivamente si andrà ad affiancare alla Ghibli nel gamma del brand del Tridente. Dal made in Italy ai costruttori giapponesi. Nissan ha dato il via alla premiere del rinnovato crossover X-Trail e presenta per il mercato cinese il motore ibrido e-Power destinato ad equipaggiare la rinnovata Qashqai. Da un giapponese all'altro Honda ha, infatti, annunciato una nuovo modello elettrico per la Cina oltre ad un altro ibrido plug-in che poi dovrebbe debuttare sui mercati internazionali.

Toyota bZ4X Concept, ecco il suv che anticipa la nuova generazione di auto elettriche

Toyota bZ4X Concept, ecco il suv che anticipa la nuova generazione di auto elettriche

Photogallery14 foto

Visualizza

Toyota il primo suv elettrico in arrivo nel 2022

Con il concept bZ4X Toyota anticipa Il suv di medie dimensioni sfrutta una piattaforma dedicata la e-TNGA sviluppata insieme a Subaru per garantirsi gli spazi adeguati all'interno dell'abitacolo, paragonabile a quello disponibile su un'ammiraglia del brand di lusso Lexus, un'altra delle novità di Shanghai. A cui aggiunge un design specifico per i modelli a batteria della Toyota, un totale di 15 entro il 2025. Fra le chicche tecniche la vettura di serie che debutterà prima in Cina e in seguito nei mercati internazionali adotterà anche lo steer-by-wire, il piantone dello sterzo non direttamente collegato alle ruote.

Il gruppo Volkswagen è il primo fra gli europei

Volkswagen, da sempre, il marchio europeo più venduto in Cina, dà spazio alla alla ID.6 un modello destinato espressamente al mercato cinesi e che dunque non verrà venduto in Europa. Il nuovo modello oltre ad essere 100% elettrico dispone di interni spaziosi, tanta sicurezza e un grande confort oltre a dei livelli sia di tecnologia che di connettività. Ulteriori e anche più dettagliate informazioni verranno annunciate nel corso della rassegna.Anche Bentley uno dei marchi premium del gruppo con sede a Wolfsburg, partecipa al salone con una Bentayga ibrida, una one-off dello specialista Mulliner per il mercato della Grande Muraglia.

Dopo la Q4 e-tron la futura A6 a batteria

La concept anticipare la prima elettrica del brand dei quattro anelli realizzata sulla nuova piattaforma PPE sviluppata con la Porsche. Rispetto alla piattaforma usata dalla Taycan e dall'Audi e-tron GT, consente una maggiore adattabilità, dando ai progettisti più libertà di allungare o ridurre il passo e l'altezza del veicolo, adattandosi così ad una ampia gamma di modelli. L'Audi A6 e-tron Concept ha le proporzioni di una berlina e lo stile di un coupé. Non manca la mascherina anteriore abbinata a dei fari sottili a Led.

Dopo l'ammiraglia EQS, il suv a batteria EQB

Mercedes porta a Shanghai tre novità, innanzitutto la EQB l'ennesimo suv a batteria, parente stretto della EQA e a pochi giorni dal debutto dell'ammiraglia elettrica EQS. A cui aggiunge il restyling della Classe C e ancora la nuova CLS. La nuova Mercedes EQB è offerta oltre che a 5 posti anche con una terza fila di sedili e dunque fino a sette posti. In Europa la si potrà scegliere in diverse varianti di trazione sia anteriore che integrale oltre che livelli di potenza anche superiori a 271 cv della versione 350 4Matic.

Costruttori cinesi sempre più aggressivi

Spazio anche ai tanti costruttori cinesi sempre più aggressivi in vista della nuova strategia che prevede anche la commercializzazione dei loro modelli al di fuori della Cina. Grande spazio al Salone di Shanghai alle maggiori case d'auto automobilistiche cinese con Great Wall Motors in testa che ha svelato un nuovo pick-up sulla base del marchio dell'offerta di punta Tank, mentre l'altro importante gruppo Geely ha presentato i suoi piani strategici e il primo modello per il suo nuovo marchio elettrico Zeekr.

Cyberster la roadster Ev che si ispira al passato

MG lo storico marchio inglese che dal 2007 che è sotto il controllo dei cinese di Saic che ne hanno programmato un piano di rilancio che include anche l'Europa, presenta al Salone la concept Cyberster, un'anteprima di quello che potrebbe essere un futuro modello di serie. Si tratta di un'elegante roadster a due porte e due soli posti che incorpora alcuni richiami all'iconica spider MGB. Da segnalare che si basa su un pianale elettrico, ha un'autonomia di 800 km, la connettività 5G e accelera da 0 a 100 kmh in meno di tre secondi.

Non soltanto auto ma anche la componentistica

Non ci sono soltanto nuovi modelli di vetture esposti alla rassegna cinese dove, infatti, sono presenti in forze anche i brand leader della componentistica come ad esempio la ZF che ha svelato la nuova generazione di supercomputer progettato per il settore automotive, in grado di migliorare il grado di autonomia e dell'intelligenza artificiale collegata alle vetture di tutti i giorni. A cui si affianca Webasto che Shanghai ha presentata un concept con soluzioni intelligenti su un altro tema caldo in Cina quello della futura guida autonoma.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti