CREATO PER FACEBOOK

Shopping: è arrivato il momento di abbracciare l'e-commerce

Veloce, pratica e ricca di opportunità, la tecnologia ha cambiato completamente l'esperienza d'acquisto, rendendo più facile per i consumatori scoprire e acquistare i prodotti direttamente con un click.

3' di lettura

C'era una volta, e c'è ancora, lo shopping in negozio: si guardavano le vetrine, si entrava e in pochi minuti il gioco era fatto. Funziona ancora così, ma… adesso c'è molto di più. L'e-commerce ha messo le ali da anni, la pandemia da Covid gli ha fatto innestare il turbo e oggi mobile e online, app e social sono il motore irrinunciabile per qualsiasi brand, per qualsiasi operatore commerciale che guardi al futuro. Vince chi è più bravo a comprendere i gusti del cliente sfruttando le potenzialità della Rete e indirizzando chi fa acquisti verso il suo prodotto, il suo servizio, la sua offerta. Utilizzando tutte le occasioni che il pianeta Web offre.

•Pubblicità sui media tradizionali, spot e annunci tv: tutto questo esiste ancora ed è importante, ma a canalizzare decisioni e acquisti è sempre di più la nuova “vetrina”, quella virtuale, che cammina molto spesso sulle gambe dei social. Ecco perché Facebook e Instagram oggi sono le nuove frontiere del marketing per raggiungere davvero gli utenti e guidarne le scelte. E non solo per quelli che di solito e da tempo fanno acquisti online. Una ricerca Forrester ci dice che già prima della pandemia il 51% delle vendite in-store erano influenzate da messaggi, consigli, suggestioni provenienti dal digitale e un'indagine Facebook “La nuova vetrina del commecio al dettaglio” evidenzia che il 37% delle vendite nei negozi sono influenzate dal mobile. Tanto che soltanto il 44% dei retail segue oggi unicamente canali offline. A confermare le forti potenzialità di mobile e social nello shopping anche un'altra recente indagine, la “Coronavirus Research” (realizzata tra il 29 giugno e il 2 luglio 2020) firmata GlobalWindex, secondo cui per il 36% degli italiani (il 49% nel mondo) gli acquisti online sono l'attività numero uno da mantenere e implementare dopo il lockdown.

Insomma, se prima della pandemia l'e-commerce correva, oggi galoppa e orienta fortemente le scelte dei clienti, che acquistano mentre navigano su siti, app, social. In Italia gli acquisti online sono cresciuti del 20,5% (dati Emarketer maggio 2020) e un italiano su due, oltre a utilizzare di più la Rete, la preferisce rispetto a negozi e grandi magazzini. Non è più possibile prescindere dai nuovi contorni dello shopping. Oggi si compra mentre si naviga, si chatta, si guardano le news sul pc o sullo smartphone, si controlla la posta, si scaricano film o documenti. In tutto questo “cosmo virtuale”, uno dei punti fermi è proprio quello legato alla dimensione social: per tutti noi un'abitudine quotidiana in cui i “link” con gli oggetti e i servizi desiderati, i negozi online come quelli fisici, possono essere infiniti. Una presenza “social” permette da un lato di intercettare facilmente i possibili clienti in uno scambio reciproco di informazioni e dall'altro offre occasioni potenzialmente illimitate di trovare il negozio cercato, che sia fisico o virtuale. Ecco perché il funzionamento del social interpreta alla perfezione il ruolo del migliore incrociatore di domanda e offerta e della più efficace vetrina virtuale.

La promozione nel pianeta Facebook o Instagram offre interazioni facili, veloci, immediate. Il cliente che viene in contatto con il brand che cerca può immediatamente entrare nell'universo del rivenditore, sfogliare i suoi prodotti, essere guidato in-store attraverso cataloghi e collezioni e, nel caso l'utente sia legato alla “tradizione”, scoprire il negozio più vicino con una store locator map che lo indirizza nel giro di pochi click nel posto cercato. Il social diventa così di fatto una “porta girevole” per una navigazione omni-channel, che passi attraverso la mail e il web, la chat e le app: un processo che deve ruotare intorno al cliente in una interconnessione in cui fare shopping possa diventare un'esperienza gratificante, veloce, efficiente.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti