LA RETE

Si allarga il network tra le micro aziende

Il Chinotto nella rete è una filiera orizzontale dalla coltivazione al turismo


2' di lettura

Forte della sua storia secolare il piccolo agrume finisce anche in una rete d’impresa che vede crescere il numero degli aderenti. Intorno al pregiato frutto ligure si è raggruppato un network di microattività la cui economia ruota intorno ai profumi.

Inequivocabile il nome scelto che esprime la chiara vocazione aziendale: «Il chinotto nella rete». Certamente Lurisia è il nome più noto tra le aziende che hanno sottoscritto il contratto di rete che annovera anche il «Concept store Nicchia» della famiglia Abaton (si veda articolo nella pagina ndr). Sensu è un’altra azienda che produce bevande alcoliche e altre specialità tipiche locali realizzate con il frutto Dop. Un altro produttore di specialità al chinotto è «I sapori dell’arca» con crema al liquore e la marmellata di chinotti verdi naturalmente di Savona. Da parte sua l’apicultrice Luana Fornaro ha scelto di puntare sul miele al chinotto che vende insieme all’olio extra vergine. Il vivaista Gian Pietro Pamparino di Finale Ligure con la «Pamparino green & parking» è specializzato nella produzione di piante e nella loro coltivazione.

In chiave turistica non manca chi propone una full immersion in quel microcosmo che si può considerare il pianeta chinotto. Sap Travel di Pietra Ligure è l’agenzia di viaggi che ha creato le escursioni «Itinerari del chinotto». All’interno di questa filiera orizzontale c’è anche un bed & breakfast, l’Hotel Ligure di Finale Ligure. Per finire non manca un’editore, Sagep, specializzato in libri e guide dedicate principalmente alla regione e le sue peculiarità.

«Oltre ai tradizionali canditi e alla bibita, negli ultimi anni la trasformazione del frutto si è ampliata. I nuovi prodotti sono: marmellate, liquori, birre, miele, sale aromatizzato, ma anche profumi e cosmetici» raccontano dal quartier generale del Chinotto nella rete a cui fanno capo le aziende che realizzano prodotti con il chinotto di Savona.

Il network si sta allargando. Nella rete potrebbero entrare altre due aziende del comparto food: un produttore di birra artigianale al chinotto e uno di cioccolata.

Un’altra attività che impegna le aziende del network è la divulgazione. Si tratta della partecipazione a manifestazioni e una serie di laboratori in cui vengono spiegate le peculiarità del frutto e dei prodotti. Nei primi tre anni di vita della rete ha partecipato a 120 eventi mentre ora si arriva a una ventina di laboratori l’anno partecipando anche ad eventi promossi da Slow Food.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...