ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùGalassia Facebook

Si dimette Sheryl Sandberg, Coo di Meta e braccio destro di Zuckerberg

Sandberg continuerà a far parte del consiglio di amministrazione della società madre di Facebook, Instagram e WhatsApp, dedicando però più tempo alla filantropia e alla sua fondazione

Facebook vieta pubblicità ai media statali russi

2' di lettura

Sheryl Sandberg di Meta, una delle figure più riconosciute nel business globale, che ha aiutato Facebook a trasformarsi da una startup in una potenza multimiliardaria, si dimette da Chief Operating Officer della società guidata da Mark Zuckerberg.
Sandberg, 52 anni, continuerà comunque a far parte del cda di Meta, la società madre di Facebook, Instagram e WhatsApp, secondo un post pubblicato sul social network. Javier Olivan, che da anni guida gli sforzi di crescita dell’azienda, prenderà il suo posto quando lascerà formalmente la società, il prossimo autunno.
Sandberg è entrata a far parte di Facebook nel 2008 ed è stata fondamentale per trasformare il social in un gigante, che l’anno scorso ha generato quasi 120 miliardi di dollari di entrate.

Sandberg come autrice

Lungo la strada, è diventata anche un’autrice influente - pubblicando “Lean In” nel 2013 - ed è stata il volto di più alto profilo dell’azienda accanto all’amministratore delegato Mark Zuckerberg.

Loading...

Insieme a lui, ha sostenuto la cultura aziendale di Facebook: crescere rapidamente, risolvere i problemi in seguito, anche se questo ha portato a molteplici scandali pubblici per la mancanza di privacy e di moderazione dei contenuti. Sandberg ha trascorso anni cercando di migliorare il rapporto di Facebook con il pubblico e le autorità di regolamentazione.

«L’onore e il privilegio di una vita»

In un’intervista con l’agenzia Bloomberg, Sandberg ha definito il suo tempo a Meta «l’onore e il privilegio di una vita», ma ha anche scherzato dicendo che non è «il lavoro più gestibile che si possa avere». Quella delle dimissioni «è una decisione che non ho preso alla leggera, ma dopo 14 anni voglio avere più spazio per fare di più come filantropa e con la mia fondazione».

Dopo aver lavorato a Google, Sandberg si è unita all’allora nascente Facebook per supervisionare tutte le sue funzioni aziendali - pubblicità, partnership, sviluppo aziendale e operazioni - in modo che Zuckerberg potesse concentrarsi sui prodotti.

Matrimonio quest’estate, la fondazione e la filantropia

Sandberg ha detto che ha in programma di sposarsi quest’estate e spera di trascorrere più tempo con i suoi figli e i futuri figliastri. Ha anche in programma di lavorare sulla difesa delle questioni femminili - un obiettivo della sua fondazione Lean In - e ad altre attività filantropiche. Ha detto che allo stato attuale accettare un altro lavoro negli affari o in politica è «abbastanza improbabile», ma ha anche aggiunto: «Ho imparato molto tempo fa a non fare mai previsioni sul futuro».

Dopo l’annuncio, le azioni di Meta sono scivolate del 2,6% a 188,54 dollari alle 15:50, ora di New York.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti