il quesito del lunedì

Sigarette lanciate in giardino? Prova video per denunciare i vicini in condominio

Buttare i mozziconi nella proprietà altrui può comportare un obbligo risarcitorio. E il getto pericoloso di cose in luogo privato configura un reato

di Matteo Rezzonico

I rapporti tra l’inquilino e condominio

Buttare i mozziconi nella proprietà altrui può comportare un obbligo risarcitorio. E il getto pericoloso di cose in luogo privato configura un reato


2' di lettura

Il quesito. Come reagire al continuo ritrovamento di mozziconi di sigarette nel proprio giardino (alloggio condominiale al piano terra), nonostante il problema sia stato fatto presente più volte all'amministratore? Una sentenza della Corte di cassazione penale (la 16459 dell’11 aprile 2013) considera reato tale comportamento. È possibile sporgere denuncia, e in quali termini?
V.T. - AOSTA

La risposta. Il lancio di sigarette nel giardino altrui costituisce un atto ingiusto che può comportare un obbligo risarcitorio, a norma dell’articolo 2043 del Codice civile, secondo cui qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno.

Loading...

In quest’ottica una delle possibili tutele per il proprietario del giardino è quella di intentare una causa in sede civile (con attivazione della lite entro cinque anni dal fatto). In concreto, si potrebbe ipotizzare di riprendere e fotografare chi lancia i mozziconi, procurandosi anche dei testimoni. In proposito, certa giurisprudenza – circa il risarcimento dei danni causati alla capote di un veicolo dal lancio di mozziconi da parte dei condòmini – ha addirittura ravvisato la responsabilità da custodia del condominio, a norma dell’articolo 2051 del Codice civile (Tribunale di Reggio Calabria, 11 marzo 2020, n. 334).

Il getto pericoloso di cose in luogo privato configura una fattispecie di reato (ex articolo 674 del Codice penale), perseguibile d’ufficio entro il termine prescrizionale (quadriennale). Nella pronuncia della Cassazione 16459/2013, citata dal lettore, la Suprema corte si è occupata del lancio di cenere, di mozziconi di sigarette, di detersivi corrosivi (candeggina) in un giardino altrui.

Sul punto vale la pena di evidenziare che la sussistenza di un reato comporta comunque un obbligo risarcitorio in sede civile, a norma dell’articolo 185 del Codice penale. In tale contesto, è possibile segnalare il fatto anche alle autorità di Pubblica sicurezza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti