Sportive

Silk Faw Honqgi S6, l'Hypercar di Walter de Silva alla Design Week

Alla kermesse milanese anche la vettura che sarà prodotta in italia e non solo in cina

di Corrado Canali

2' di lettura

Dopo il debutto al Salone di Shanghai in aprile la prima vettura della joint venture fra gli americani di Silk e i cinesi di Faw firmata dal noto designer italiano la Honqgi S6 è attesa sul mercato a partire dal 2023.

La Honqgi S6 ha animato la prima giornata del Fuorisalone 2021. Poco importa se la fabbrica che la dovrà produrre non sarà operativa prima di due anni, ma è certo che sorgerà a Reggio Emilia.

Loading...

La squadra, poi, è stata completata con dei nomi che per tanti anni hanno rappresentato un riferimento nel settore dell'automotive nazionale come Amedeo Felisa, ex Ferrari e Roberto Fedeli ex Ferrari e Bmw e poi ai vertici per la ricerca e lo sviluppo in Fca. A cui si aggiunta una novità fino ad ora inattesa: in Italia la S9 e gli altri modello della gamma griffata Silk e Faw non useranno il brand cinese Honqgi con il quale saranno vendute le auto sul mercato automobilistico cinese, ma con un marchio del tutto nuovo che sarà svelato soltanto in una fase successiva.

Lo stile è stato realizzato da Walter De Silva

La nuova S9 è disegnata da Walter de Silva, come il resto della gamma, che sarà progettata in Emilia Romagna, mentre la produzione verrà suddivisa tra il nuovo impianto previsto a Reggio Emilia, in un'area tra l'autostrada e la tangenziale a pochi chilometri dalla stazione ferroviaria sulla linea Milano-Bologna e la Cina.

Ricerca e sviluppo pari al 38% dell'investimento

Il lavoro di ricerca e sviluppo dei prossimi anni assorbirà all’incirca il 38% dell'investimento complessivo del progetto che è di 1,3 miliardi di euro e sarà focalizzato sulle componenti elettriche, inclusa la chimica delle batterie che in prospettiva saranno realizzate in proprio. La S9, infatti, è l'ultimo modello che prevede una componente termica. Le future vetture della gamma saranno, infatti solo a batteria. La prima dopo la S9 nel 2024 sarà la S7 un crossover sportivo che verrà affiancati anche una variante berlina granturismo.

La nuova hypercar è una ibrida plug-in

Il motore a combustione, un V8 a 90 gradi di 4 litri biturbo in posizione posteriore-centrale che eroga 918 cv a 9.000 giri, con una potenza specifica di 230 CV/litro, mentre altri 530 cv vengono dalle tre unità elettriche collocate una sul cambio e le altre due sull'asse anteriore. La potenza combinata è di circa 1.400 cv tali da assicurano delle prestazioni come un'accelerazione da 0 a 100 kmh in meno di 2 secondi. A cui si aggiungerà, una volta messa a punto l’auto, una dinamica di guida che sarà senza alcun tipo di compromesso.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti