ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùinfrastrutture

Sirti vende la divisione trasporti a Mermec

La divisione trasporti di Sirti passa a Mermec, gruppo che sviluppa soluzioni tecnologiche integrate per la gestione della sicurezza e il miglioramento delle reti ferroviarie. Closing a inizio 2021

di Andrea Biondi

default onloading pic

La divisione trasporti di Sirti passa a Mermec, gruppo che sviluppa soluzioni tecnologiche integrate per la gestione della sicurezza e il miglioramento delle reti ferroviarie. Closing a inizio 2021


2' di lettura

La divisione trasporti di Sirti passa a Mermec, gruppo che sviluppa soluzioni tecnologiche integrate per la gestione della sicurezza e il miglioramento delle reti ferroviarie. L’operazione avverrà attraverso la creazione di una newco in cui confluirà la Business Unit Trasporti della controllata di Pillarstone con più di 4 mila dipendenti nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete.

Sarà Sirti, guidata dall’ad Roberto Loiola, a controllare la newco fino al closing dell'operazione, atteso per l'inizio del 2021, quando la proprietà della nuova società passerà a Mermec, società internazionale appartenente al Gruppo Angel, con oltre 1.340 dipendenti in tutto il mondo, presente in 65 Paesi, e che vanta una lunga tradizione di innovazione tecnologica continua e un importante portafoglio di prodotti e servizi.

Loading...

Con questo accordo il gruppo Sirti – assistito per i profili legali dell'operazione dallo studio Cleary Gottlieb e con Lazard in qualità di advisor finanziario – punta a rafforzare il suo posizionamento finanziario e strategico a beneficio della trasformazione digitale delle reti e dei servizi nei settori delle telecomunicazioni, dell'energia e in ogni settore economico. Ciò consentirà alla controllata di Pillarstone di concentrarsi anche nella Business Unit Digital Solutions, che da quest'anno include la società WellComm Engineering, operante nella cybersecurity e acquisita da Sirti nel recente passato.

Secondo indiscrezioni riportate nelle scorse settimane dal Sole 24 Ore, per la divisione, che avrebbe una valutazione compresa tra 65 e 90 milioni di euro, sarebbe stato mostrato un interesse, oltre che dall’italiana Mermec, anche da parte di gruppi come la tedesca Siemens Mobility (che già sta partecipando alla realizzazione della nuova metropolitana di Milano), l'americana Wabtec Corporation, oltre che da parte dei francesi di Colas Rail, dei giapponesi di Itachi, dell'italiana Rfi (quest'ultima società pubblica del Gruppo Ferrovie dello Stato) e di altri player attivi nei sistemi ferroviari come il gruppo Gcf (facente parte del gruppo Rossi).


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti