Europa

Sixt, tutti i servizi di noleggio in un'unica app

di Alessandro Palumbo

default onloading pic


3' di lettura

Tutto in uno. Questa è la nuova filosofia che SIXT a partire da marzo 2019 propone ai suoi clienti. Tre prodotti in un'unica app: noleggio (SIXT Rent), car sharing (SIXT share) e servizi con autista (SIXT Ride). Inoltre, l'app integra anche i servizi dei partner nel settore taxi e ride-hailing, senza che i clienti debbano uscire dall'applicazione.
I tre prodotti e l'app collegata sono stati presentati a marzo a Monaco di fronte ad una platea di 1.500 persone composta da dipendenti, licenziatari e giornalisti di tutto il mondo.
Piattaforma integrata, digitalizzazione dei servizi e integrazione di partner aggiuntivi riposizionano l'azienda nata a Monaco come un fornitore globale di mobilità individuale con 240.000 veicoli, 1.500 partner e oltre un milione di guidatori in tutto il mondo. L'azienda con questa nuova mission punta ad una evidente strategia di cross selling attraverso una integrazione orizzontale di nuovi servizi, ma ha l'obiettivo di far entrare nuovi clienti.
Alexander Sixt, Direttore strategico di SIXT SE: “facciamo convergere autonoleggio, carsharing e ride-hailing o taxi nella prima piattaforma di mobilità completamente integrata al mondo, non domani, ma oggi. Questo ci offre la possibilità di uno sviluppo illimitato nel crescente mercato dei servizi di mobilità. Al fine di offrire alle persone una reale alternativa alla propria auto, abbiamo costruito una piattaforma aperta e ci rivolgiamo a tutti i fornitori di mobilità moderna e alle case automobilistiche. Solo un approccio basato sulla partnership ci permetterà di affrontare le sfide della mobilità futura”.

Noleggio digitale
La novità è che la nuova app di Sixt diventa un banco digitale che bypassa la stazione di noleggio. Cioè il cliente può scegliere attraverso la app la propria vettura nei principali aeroporti della Germania fino a 30 minuti prima dello start del noleggio, senza dover rivolgersi al banco e accedendo al mezzo direttamente tramite l'app SIXT. Nel 2019, questo servizio sarà gradualmente esteso ad altri aeroporti in Europa e negli Stati Uniti, nonché a sedi selezionate in aree urbane.
La strategia di Sixt è di puntare all'ampliamento della propria presenza anche attraverso l'apertura di sedi digitali dislocate, ad esempio, nei parcheggi degli hotel o nei parcheggi multipiano. Il focus è unire noleggio e carsharing con parcheggio stazionario soprattutto in città di piccole e medie dimensioni.

Car sharing flessibile
Il car sharing proposto da Sixt prevede per il cliente la possibilità di tenere il veicolo per quanto tempo vuole: da pochi minuti o fino a 27 giorni, con l'auto che ha scelto.
La vera sfida è legata al tasso di utilizzo. Secondo SIXT, la disponibilità delle vetture per i due prodotti (rent e car sharing) avrà un impatto positivo sull'utilizzo, basti pensare, secondo quanto afferma l'azienda, alla pratica di dirottare il sabato e la domenica le vetture in noleggio verso il car sharing.

Partnership dentro l'app
Con SIXT ride, l'azienda di Monaco offre ora ai propri clienti una gamma completa di servizi di taxi, trasporto e trasferimento tramite app. Per questo motivo, l'azienda collabora con oltre 1.500 partner. La prenotazione e il pagamento dei servizi avviene direttamente tramite la nuova app SIXT. Con SIXT ride, attivo in 250 grandi città in Europa e negli USA, i clienti possono essere prelevati in meno di 10 minuti e prenotare in anticipo trasferimenti in oltre 60 Paesi e 500 città.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti