realtà aumentata

Smart glasses, Facebook pronta ad allearsi con Luxottica

La partnership per Orion tra il colosso di Agordo e Zuckerberg punterebbe a sviluppare il prodotto entro il 2025, secondo ciò che rileva la Cnbc

2' di lettura

Nome in codice Orion. Sono gli smart glasses che Facebook starebbe mettendo a punto assieme a Luxottica. Lo rivela la Cnbc, citando una fonte anonima che sarebbe al lavoro sul progetto. Gli occhiali per la realtà aumentata potrebbero essere pronti ad arrivare al consumatore finale tra il 2023 e il 2025. D’altra parte nel maggio scorso Mark Zuckerberg aveva fatto una visita lampo ad Agordo e subito si erano diffusi rumors di una possibile collaborazione.

Facebook è al lavoro da tempo per sviluppare gli occhiali per la realtà aumentata nei suoi Reality Labs di Facebook a Redmond, ma le difficoltà con lo sviluppo del progetto avrebbero portato l’azienda a cercare aiuto.

Loading...

Ora, Facebook spererebbe - secondo la Cnbc - che una partnership con la società madre dei Ray-Ban, Luxottica, possa aiutarli allo sviluppo finale. Gli occhiali Orion sarebbero progettati per sostituire gli smartphone, consentirebbero agli utenti di ricevere chiamate, mostrare informazioni agli utenti in un piccolo display e trasmettere in streaming il loro punto di vista ai loro amici e follower sui social media.

Facebook sta inoltre sviluppando un assistente vocale di intelligenza artificiale che servirebbe da input dell’utente per gli occhiali. Inoltre, l’azienda avrebbe sperimentato un dispositivo ad anello che consentirebbe agli utenti di immettere informazioni tramite il sensore di movimento. Il dispositivo sarebbe chiamato in codice Agios.

L'azienda ha centinaia di dipendenti nei suoi uffici di Redmond che lavorano sulla tecnologia per gli occhiali Ar, ma finora Facebook ha faticato a ridurre le dimensioni del dispositivo in un formato di forma che i consumatori possano trovare attraente.

Considerando i lunghi tempi di consegna, non vi è alcuna garanzia che gli occhiali saranno completati in tempo. Ma una persona che lavora al progetto avrebbe affermato che il ceo Mark Zuckerberg ha un forte interesse per gli occhiali e ha chiesto al capo dell’unità hardware Andrew Bosworth di dare la priorità al progetto

Facebook si è rifiutata di commentare. E da Luxottica per ora non giungono dichiarazioni ufficiali.

Facebook non è il solo a credere che gli occhiali intelligenti che sovrappongono le immagini generate al computer nel mondo reale saranno la prossima grande novità dell'informatica. Già, Microsoft produce HoloLens 2, la società madre Snapchat Snap vende i suoi occhiali Spectacles e la startup Florida Magic Leap vende i suoi occhiali Magic Leap One Ar, sebbene nessuno di questi dispositivi sia diventato un successo. Secondo quanto riferito, Apple sta lavorando a un prodotto simile che potrebbe colpire il mercato già dal prossimo anno.

Il gruppo guidato da Del Vecchio ha precedentemente sperimentato questa tecnologia, collaborando con Google nel 2014 per progettare, sviluppare e distribuire il dispositivo Google Glass.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti