CONTENUTO PUBBLICITARIO

Smart working e lavoro in mobilità. L'esempio di Provincia di Pavia che crea un ambiente di lavoro agile grazie a VMware e R1 Group

L'esempio della Provincia di Pavia che ha creato un ambiente di lavoro agile grazie a VMware e R1 Group, consentendo a 120 dipendenti di lavorare da casa, in smartworking o in telelavoro senza vincolo di localizzazione.

2' di lettura

Il periodo pandemico ha portato molte aziende a scegliere tra lavoro agile, smart working o telelavoro come nuove modalità lavorative per garantire la produttività e la continuità del business. Anche le imprese e le Pubbliche Amministrazioni italiane si sono dovute con velocità adattare a un sistema di lavoro, per molti completamente nuovo. Questa necessità si è tramutata velocemente in un'opportunità produttiva per tanti dirigenti e conseguentemente per le linee operative.

La Provincia di Pavia, attraverso un percorso di trasformazione digitale fatto di innovazione, ha rivisto i modi fissi di lavorare con il supporto di R1 Group e grazie a VMware opera oggi su una piattaforma di lavoro flessibile e intelligente. Ed è più agile, più efficiente e più produttiva, in grado di accelerare la sua trasformazione digitale e di confermarsi tra gli Enti più innovativi d'Italia.

La Provincia di Pavia è una provincia italiana della Lombardia di oltre 530 mila abitanti. Copre un'area territoriale di circa 3.000 Kmq, che comprende istituti scolastici, trasporti, biblioteche e parchi. Oggi, attraverso VMware Horizon 7, ha aumentato la produttività dei dipendenti rendendoli in grado di adattarsi all'esigenza di mobilità, svincolandoli dalla localizzazione per lo svolgimento del proprio lavoro.

La Direzione ICT della Provincia cercava una soluzione VDI in grado di offrire un desktop virtuale a tutti i dipendenti, in modo da garantirne la continuità lavorativa.

La soluzione perfetta per rispondere alle esigenze della Provincia è stata identificata nella piattaforma VMware Horizon 7, che consente di distribuire in modo sicuro desktop e applicazioni virtuali attraverso una singola VDI e mediante una piattaforma di virtualizzazione delle applicazioni che i lavoratori possono utilizzare ovunque.

È stato creato un cluster dedicato composto da 4 nodi VxRail E Series Node che ha consentito un alto livello di affidabilità dell'hardware anche in caso di guasto di un intero nodo del cluster, non solo in termini di continuità operativa ma anche di efficienza. La soluzione VMware Horizon ha permesso, inoltre, una profilatura delle scrivanie virtuali, con la creazione di diverse golden image dipendenti dal dipartimento di riferimento.

La soluzione scelta ha consentito al team IT di Provincia di Pavia di migliorare la qualità del lavoro del personale e di introdurre un accesso in mobilità al sistema. “Grazie a questa soluzione di digital workspace abbiamo risposto a tre esigenze fondamentali: facilità di accesso, scalabilità e sicurezza” ha affermato Andrea Buscaglia, Responsabile IT della Provincia di Pavia, che ha aggiunto “è possibile accedere a tutte le risorse dell'ente come in ufficio”.

La Vicepresidente della Provincia di Pavia, Daniela Bio, ha sottolineato che il progetto “rappresenta un passo in avanti a cui sicuramente non possiamo più rinunciare. Il nostro obiettivo è il futuro e quindi diventare sempre più performanti, migliorando le nostre capacità e i nostri sistemi”.

Un unico spazio di lavoro digitale quindi, realizzato grazie all'esperienza di R1 Group nell'integrazione di sistemi e nei servizi di consulenza e progettazione, che consente alla Provincia di Pavia di distinguersi fra gli enti locali del settore pubblico per capacità di innovazione ripensando le modalità di lavoro anche in un'ottica di superamento dell'emergenza e di ritorno alla normalità.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti