ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùdopo due anni di stop

Smartphone, il mercato torna a crescere. E Huawei avanza nonostante Trump

A guidare la classifica delle vendite è ancora la coreana Samsung, che con consegne tra i 78,2 e i 78,9 milioni di unità, fa registrare un incremento stimato tra l’8 e l’11 per cento

di Biagio Simonetta


Huawei lancia il primo telefono colpito dal bando di Trump

3' di lettura

Un sussulto che, seppur piccolo, infonde un po' di ottimismo. Il mercato mondiale degli smartphone torna a crescere per la prima volta dopo due anni, facendo registrare un aumento fra l’1% e il 2% nel terzo trimestre di questo 2019.

I dati sono quelli forniti da due diverse compagnie. Secondo Canalys, le vendite sono aumentate dell'1%, portandosi a 352,4 milioni di unità. Più ottimistica la stima di Strategy Analytics, che quantifica l’incremento in un 2%, a quota 366,3 milioni di pezzi. Gli ultimi dati disponibili, prima di queste due analisi, erano quelli forniti da Gartner per il secondo trimestre 2019, e descrivevano un mercato in calo dell'1,7 per cento. Ma il trend negativo, come detto, accompagnava il settore da un paio d’anni. Per il terzo trimestre 2019, invece è arrivato un attesissimo segno +.

Samsung regina
A guidare la classifica delle vendite è ancora la coreana Samsung, che con consegne tra i 78,2 e i 78,9 milioni di unità, fa registrare un incremento stimato tra l’8 e l’11 per cento. Gli analisti, in questo caso, non hanno dubbi: a spingere le vendite di Samsung e a far crescere i suoi profitti sono stati il modello Galaxy Note 10 e quelli della gamma Galaxy A.

Huawei seconda (nonostante Trump)
La vera sorpresa arriva da Huawei, che consolida la seconda posizione nonostante il bando commerciale a cui è sottoposta da ormai qualche mese. L'azienda cinese, considerata da Donald Trump una minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti d'America, è alle prese con uno stallo molto preoccupante: se Trump non molla la presa, i suoi nuovi top di gamma sono destinati a non avere Android a bordo, e questo potrebbe influire in modo pesante sulle sue vendite in Occidente. Ma da Shenzhen sono relativamente tranquilli, perché la crescita nel mercato cinese è straordinaria. Secondo i dati, la compagnia cinese ha consegnato in questo terzo trimestre 2019 tra i 66,7 e i 66,8 milioni di smartphone, con una crescita del 29 per cento. A trainare questa crescita sono state le vendite in Cina, che nel terzo trimestre sono aumentate del 66%, portandosi a quota 41,5 milioni di telefoni.

Apple non molla
In terza posizione resta Apple, con consegne stimate tra i 43,5 milioni (-7%) e i 45,6 milioni (-3%) di iPhone. Un calo abbastanza significativo, dunque. Anche se stiamo parlando del trimestre che precede il lancio dei nuovi iPhone 11, e gli utenti più fidelizzati della casa di Cupertino sono notoriamente attratti dai nuovi modelli in uscita.

Gli altri (tutti cinesi)
Quello che succede fuori dal podio è una faccenda tutta cinese. Le due società con le performance migliori, infatti, sono Xiaomi e Oppo. I dati sulla prima parlano di 32,3-32,5 milioni di smartphone messi in commercio, con un calo del 2/3%. Ma la crescita di Xiaomi sul lungo periodo lascia poco spazio elle preoccupazioni, e potrebbe presto insidiare il podio. Per quanto concerne Oppo, invece, è saldamente al quinto posto. Ma qui gli analisti si dividono: per Strategy Analytics l’azienda ha perso il 6% a quota 29,4 milioni di dispositivi, mentre per Canalys ha guadagnato il 6%, a 32 milioni di unità.

Il 5G cambierà tutto
La nuova sfida di questo mercato, comunque, è abbastanza chiara: è il 5G. Con lo sviluppo delle nuove reti, questa tecnologia diventerà predominante in poco tempo, e nel 2020 influenzerà pesantemente le scelte dei consumatori. Proprio su questo fronte, nelle ultime ore è trapelata una notizia secondo la quale Apple dovrebbe lanciare nel 2020 tre modelli di iPhone 5G. Sul fronte Android, invece, la tavola è già apparecchiata. Da Huawei a Samsung, fino Oppo e Xiaomi, i modelli 5G esistono già. E aspettano solo il segnale.

La lunga cavalcata degli smartphone (LAB24)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...