recensione

Smartphone, Oppo Find X2 Pro Lamborghini: la “supercar” cinese è un lusso per pochi

Il top di gamma del produttore cinese è la dimostrazione dei passi in avanti compiuti in questi due anni. Tecnologia e design hanno un prezzo. Alto

di Luca Tremolada

App e digital, grazie al Covid in testa Zoom, Netflix e Deliveroo

2' di lettura

È griffata Lamborghini e sono ottocento euro in più. I telefonini in edizione limitata con i “colori” e il design delle auto sportive non sono mai stati per tutti e non vogliono neppure esserlo. Oppo Find X2 Pro Automobili Lamborghini Edition proprio per questo va recensito come se fosse una supercar: ottima qualità costruttiva, scocca posteriore con design a trama esagonale caratteristico di Lamborghini, colore bronzo opaco della Aventador SVJ Roadster, custodia in pelle “vegana” in microfibra, sfondo in nero fibra di carbonio e interfaccia grafica ColorOS 7.1 che anch'essa si ispira alle supercar nate a Bologna.

Un gioiello vero

Insomma, lo smarphone targato Lamborghini è un gioiello vero. Se siete tra gli 800 fortunati che possiedono una Aventador SVJ Roadster non potete non avere il telefono abbinato. Stesso discorso per i fan della Lamborghini. Se invece siete più umili sappiate che l'Oppo Find X2 Pro è ormai diventato un telefono snob ed esclusivo capace di competere con i primi della classe come il Samsung Galaxy S20.

Loading...

La prova di maturità di Oppo

Il Find X2 Pro è la cartina tornasole per misurare quanto è cresciuta Oppo come produttore di telefonini negli ultimi due anni. Diciamo subito che sotto il cofano siamo dalle parti dell'OnePlus 8 Pro. Mentre rispetto al modello precedente rappresenta “more of the same” e un deciso upgrade. Detto in italiano, la fotocamera è migliorata come anche le specifiche tecniche e la qualità dello schermo . Quest'ultimo ora è a 120 Hz certificato HDR10+, è un Oled curvo da 6,7 pollici 3168 x 1440. Pulito, curve sottili, ha solo un piccolo foro per la fotocamera selfie da 32 megapixel che distrae. Due le “fughe” in avanti: la ricarica superveloce e la fotografia. Nel primo caso parliamo del sistema proprietario SuperVOOC 2.0 da 65 W, che alimenta la batteria da 4.260 mAh da zero al 100 percento in 38 minuti.

Focus fotografia

E poi il comparto fotografico, con tre fotocamere di cui una con obiettivo periscopico. Senza dubbio le performance migliori questo dispositivo le ottiene quando lo usi per scattare foto. La camera principale ha il sensore Sony IMX689 da 48 MP Quad Bayer, uno dei primi con tecnologia 2x2 On-Chip Lens. Il combinato disposto delle tre fotocamere produce quindi foto e video di ottima qualità.

Il difetto

Il difetto vero è il prezzo che non ha nulla dello stereotipo da telefonino cinese low cost che abbiamo in testa. Dentro questo Oppo, insomma, c'è tecnologia e design. E, giustamente, hanno un prezzo. Per essere preciso il telefono targato Lamborghini costa 1999 euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti