tecnologia

Smartphone, tutto sulle tariffe del 5G: dove, come e quanto

Adesso ci sono solo Tim e Vodafone a offrire il 5G, per altro in una manciata di capoluoghi di provincia.

di Alessandro Longo


5G e digitale terrestre: a che punto siamo

5' di lettura

Adesso ci sono solo Tim e Vodafone a offrire il 5G, per altro in una manciata di capoluoghi di provincia. Ma tra circa tre mesi i giochi cambieranno molto, a giudicare dagli ultimi annunci: con l'arrivo di Wind 3 e, poco dopo, Iliad e anche i primi operatori virtuali (Fastweb in prima fila, in forza di un accordo fisso-mobile con Wind 3), che dovrebbero contribuire a ridurre i prezzi.

Le tariffe 5G
Già, i prezzi: il 5G sembra aver debuttato con meno esuberanza rispetto al 4G, che aveva visto la partenza quasi allineata di quattro operatori. Wind e 3 separati, all'epoca, oltre a Tim e Vodafone; con 3 che da subito ha contribuito ad abbattere le tariffe.
I motivi sono sia il mutato clima economico, certo ora più difficile per gli operatori rispetto ai primi tempi del 4G (sette anni fa), sia la necessità di dover fare più investimenti per costruire la nuova rete (laddove il 4G poteva sfruttare in modo più ampio l'infrastruttura 3G già installata).
Una conferma è in uno studio di SosTariffe della scorsa settimana: le tariffe medie del 5G sono di un euro più alte, adesso, rispetto a quelle del 4G al suo esordio: 21,46 euro contro 20,59 euro. Certo, ora in quel prezzo c'è molto di più, minuti e sms illimitati e 50 GB di traffico (contro 100 minuti e sms, 5 GB col 4G dell'epoca). Ma è anche grazie alla normale evoluzione della tecnologia, che abbatte i costi a monte per l'operatore. Si tenga conto che l'efficienza spettrale del 5G è di 5-6 volte superiore (30 bit per hz di spettro) rispetto al primo 4G.
È anche vero che gli operatori sono stati costretti a raddoppiare i GB disponibili in media, negli ultimi due anni, a causa dell'arrivo di Iliad.

Tim 5G
L'offerta base di Tim è l'Advance 5G, che oltre ai soliti minuti e sms illimitati ha 50 giga. Più generosa 5G Top, che oltre a minuti e sms illimitati, ha ben 100 GB (di Internet su rete 5G e 250 minuti di chiamate internazionali, con 3 GB all'estero), per 49,99 euro al mese.
Tim riporta sul proprio sito una copertura in rapida crescita. Copre tutta Milano, ed è anche a Roma, Torino, Firenze e Napoli con velocità fino a 2 Gigabit al secondo. Recentemente si sono aggiunte le città di Bologna, Genova, Brescia e Monza con il primo autodromo d'Europa connesso in 5G. Milano è “città 5G ready”. Le prossime città raggiunte dal servizio 5G saranno Verona, Ferrara, Matera e Bari. Impossibile dire quanta parte di quelle città sia coperta in effetti: non ci sono dati più precisi.

Vodafone 5G
Idem per Vodafone, che riporta di aver raggiunto Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli. Sono coperte anche alcune aree di Assago, Bollate, Bresso, Carugate, Cassina de' Pecchi, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cusano Milanino, Garbagnate Milanese, Lainate, Legnano, Melegnano, Novate Milanese, Opera, Parabiago, Pessano con Bornago, Pioltello, Rho, Rozzano, San Donato Milanese, San Giorgio su Legnano, San Giuliano Milanese, Sedriano, Segrate, Senago, Sesto San Giovanni, Solaro, Trezzano sul Naviglio.
Quanto a tariffe, Vodafone dà più scelta. Ha inoltre le tariffe 5G più economiche e con più GB.

Si parte da Simple Digital, solo per nuovi numeri: 20 GB, mille minuti e sms, a 14,99 euro al mese con addebito diretto su carta o conto (altrimenti, a 17,99 euro al mese). È la sola offerta senza costi di attivazione. Stesso prezzo per Shake it easy, con 60 GB (senza limiti su social, chat, mappe, musica), minuti e sms illimitati, ma solo per intestatari under 30.

Red Unlimited Smart e Ultra hanno invece sms e minuti illimitati, più rispettivamente 40 e 30 GB in 5G. La prima costa 24,99 euro con addebito su credito residuo, o al prezzo mensile di 18,99 euro con addebito su carta di credito o conto corrente.
Ultra include 100 minuti e 1 GB verso Paesi Extra EU, a 34,99 euro se con addebito su credito residuo, o al prezzo mensile di 24,99 euro se con addebito su carta di credito o conto corrente.
Sono inoltre offerte senza limiti di traffico su chat, social, musica e mappe.

Shake It Easy e Smart hanno di recente raddoppiato i GB (a 40 e 60, come detto) e quindi sembrano particolarmente interessanti. Prerogativa di Vodafone anche le offerte con GB illimitati, della serie Infinito. Sono tre e costano 26,99, 29,99 e 39,99 euro al mese (per chi sceglie addebito diretto su carta o conto; ma prezzi più alti, di dieci, dieci e venti euro rispettivamente per addebiti su credito residuo). Tutte hanno, oltre a minuti e sms illimitati. La principale differenza è data dalla velocità massima: 2 Mbps, 10 Mbps e senza limiti. Altra differenza, il roaming extra UE: rispettivamente hanno 1, 2 e 5 GB; 1200, 1300 e 1500 minuti. Si differenziano anche per i servizi gratuiti inclusi il primo anno e scontati negli anni successivi (la prima ha solo Tidal, la seconda ha Sky Sport, Now Tv, la terza ha tutte e tre).

Per riassumere: se ci interessano i GB illimitati ma non la velocità, meglio la serie Infinito. Al contrario, se interessa la velocità e bastano 50-100 GB ci sono le altre offerte Tim e Vodafone. Se vogliamo tutto, c'è la Infinito più cara (Black Edition). La scelta tra le tariffe però non è propriamente libera. In questa fase bisogna fare molto i conti con la copertura: è possibile che si scopra di essere raggiunti dal 5G solo di uno dei due operatori (o di nessuno dei due), nelle zone in cui lo si intende utilizzare (ossia dove ci si sposta abitualmente).

Il futuro
Come si diceva, è solo l'inizio perché Wind 3 ha annunciato il completamento della rete 5G a marzo, quindi il lancio delle offerte dovrebbe essere immediatamente dopo. Nello stesso periodo, Fastweb migrerà il mobile su rete Wind 3 (che a sua volta sfrutterà la rete fissa Fastweb, alla luce del recente accordo). Iliad è prevista nel 2020, presumibilmente nella seconda metà dell'anno; quando – ciliegina sulla torta – arriverà anche il primo iPhone 5G. Nel frattempo anche la copertura di Tim e Vodafone finalmente raggiungerà decine di città (secondo gli annunci), anche se dovremo aspettare probabilmente qualche anno perché la nuova rete sia disponibile per la grande maggioranza degli italiani: le frequenze 700 MHz, che permetteranno di dispiegare in modo più ampio il 5G, saranno disponibili solo dal primo gennaio 2022.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...