Tecnologia

Smartworking e ufficio, da Jabra le videocamere con la regia intelligente incorporata

Presentati due nuovi dispositivi professionali progettati per le riunioni. Numerose le funzioni gestite dagli algoritmi di intelligenza artificiale

di L.Tre.

2' di lettura

Jabra PanaCast 50 è una barra video intelligente mentre Jabra PanaCast 20 è una videocamera personale. La prima è progettata per l’ufficio e punta tutto sulla qualità del suono e l’uso dell’intelligenza artificiale per la gestione dei video. PanaCast 20 invece è compatto, portatile ma sempre dotato di Ai che poi è il tratto distintivo di questi due prodotti. Su questo versante i dati sono generati direttamente sul dispositivo senza l'invio di dati extra al cloud per l'elaborazione, e senza bisogno di installare software aggiuntivi. Questo iduce significativamente il rischio di violazioni della sicurezza e aumenta la velocità. Bene quindi anche sotto il profilo della privacy. La videocamera ha anche un copri-obiettivo incorporato. Ma proviamo a vederli più da vicino.

Le funzoni nuove di PanaCast 50

In pratica può svolgere il ruolo di “regista” delle riunioni, regolando il flusso video per seguire l'azione nella riunione. La funzione si chiama Virtual Director, il software di Ai è proprietario di Jabra. Cosa fa? Regola automaticamente l'inquadratura in base a ciò che accade nella riunione. Quindi rileva chi parla e da dove viene il suono per migliorare le inquadrature e l’immagine. Altra funzione è quella chiamata Intelligent Zoom che inquadra sempre perfettamente l'utente anche in lontananza. Ma l’aspetto più interessante è che può fornire due flussi video contemporaneamente. Questo permette al dispositivo di svolgere più funzioni allo stesso tempo, quindi mentre un flusso video è impegnato a concentrarsi sui partecipanti alla riunione, il secondo può essere utilizzato per un focus su una particolare area d'interesse all'interno della stanza. I due flussi video consentono anche la funzione di condivisione della lavagna: questa funzionalità - integrata nel dispositivo stesso - permette di catturarne il contenuto che viene poi trasmesso in diretta all'interno della riunione, in modo che ogni partecipante o studente possa contribuire alla discussione, senza mettere in condizione di svantaggio chi non è presente nella stanza. Infine, la funzione PeopleCount genera dati anonimi sull'occupazione delle sale

Loading...
I due nuovi dispositivi Jabra

I due nuovi dispositivi Jabra

Photogallery17 foto

Visualizza

Come è fatta PanaCast 50? 

Tre videocamere da 13 megapixel che possono ruotare comprendo un campo visivo immersivo di 180 gradi (quindi l’intera stanza). Quanto al suono la “barra” è composta da otto microfoni dotati di tecnologia beamforming più quattro altoparlanti progettati da Jabra - due woofer da 50 mm e due tweeter da 20 mm - in una configurazione stereo. Il dispositvo funziona con tutte le principali piattaforme UC come Microsoft Teams e Zoom. Insomma, sulla carta si presenta come un dispositivo interessante che se la gioca con altri giganti del settore come Logitech. Il prezzo? dal 15 giugno costerà 1.065,00 euro iva esclusa.

La scheda tecnica

Visualizza

Come è fatto Jabra PanaCast 20.

La videocamera supporta 4K Ultra HD, video HDR e la funzione personalizzata Intelligent Zoom, che inquadra sempre correttamente l'utente principale, indipendentemente da dove si trovi. La videocamera, si legge nella nota, presenta anche la correzione automatica dell'illuminazione. Quanto costa? 267 euro e sarà disponibile a partire da agosto.


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti