ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTech

Softcat corre a Londra, conti semestrali oltre attese e rialzo guidance 2022

La società sottolinea di avere fatto «buoni progressi in tutti i segmenti di clientela e sia nel software, nell’hardware e nei servizi»

di Giuliana Licini

(rawpixel.com / roungroat)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Softcat corre alla Borsa di Londra dopo la pubblicazione di conti semestrali migliori del previsto e l’innalzamento della guidance per il 2022. Il titolo della società di infrastrutture informatiche è arrivata a guadagnare oltre otto punti, segnando la migliore performance dell’Indice Stoxx Europe 600 e facendo meglio del Ftse 100, che sale di circa mezzo punto. Nel semestre chiuso il 31 gennaio Softcat ha realizzato un utile netto di 52 milioni di sterline, pari a 0,26 sterline per azione, contro 46,2 milioni nello stesso periodo del precedente esercizio, pari a 0,23 sterline per azione. Gli analisti si attendevano un utile in calo a 44,6 milioni, pari a 0,22 sterline per azione. Il fatturato del semestre è salito a 770 milioni da 577 milioni, risultando a sua volta superiore al consensus che si fermava a 593,5 milioni. L’utile operativo è migliorato del 12,4% a 64,1 milioni e il dividendo interinale è in crescita del 14,1% a 7,3 pence.

In un comunicato la società sottolinea di avere fatto «buoni progressi in tutti i segmenti di clientela e sia nel software, nell’hardware e nei servizi». La performance in termini di utili operativi è stata «superiore al previsto», sia per gli effetti delle restrizioni alla mobilità legate a Omicron, sia perché il ritorno alla normalità in termini di viaggi ed eventi è stato più lento di quanto stimato inizialmente, precisa inoltre Softcat. Quanto all’outlook, considerando l’andamento del primo semestre dell’esercizio e nonostante l’attuale volatilità geopolitica e macroeconomica, «il board ora ritiene che l’andamento dell’intero esercizio sarà superiore alle precedenti stime». La società è stata fondata nel 1993 da Peter Kelly a Marlow, una cittadina del Buckinghamshire dove ha tuttora sede. Ha uffici nelle principali città del Regno Unito e a Dublino ed è tra i componenti dell’indice Ftse 250.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti