ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEditoria

Sole 24 Ore: ex direttore Napoletano condannato a 2 anni e 6 mesi

La procura di Milano, con il pm Gaetano Ruta, aveva chiesto una condanna a una pena di 4 anni, con la concessione delle attenuanti generiche. Il procedimento riguarda la passata gestione del gruppo editoriale di cui, per gli inquirenti, Napoletano era amministratore di fatto. «Sono sbalordito. Sono soprattutto innocente e farò appello». Così il commento di Napoletano

L'ex direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano in attesa della sentenza in tribunale (Ansa)

2' di lettura

La seconda sezione penale del tribunale di Milano ha condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione Roberto Napoletano, ex direttore del Sole 24 Ore, con la concessione delle attenuanti generiche. La procura di Milano, con il pm Gaetano Ruta, aveva chiesto una condanna a una pena di 4 anni, con la concessione delle attenuanti generiche. Il procedimento riguarda la passata gestione del gruppo editoriale di cui, per gli inquirenti, Napoletano era amministratore di fatto. Secondo l'ipotesi accusatoria, erano state commesse presunte irregolarità nei conti del gruppo. I reati contestati sono false comunicazioni sociali e aggiotaggio informativo.

Napoletano è stato condannato anche al pagamento di una multa di 50mila euro ed è stato assolto da uno degli episodi contestati - la vendita e il riaffitto della rotativa - «per non aver commesso il fatto». Il giornalista è stato anche condannato al pagamento delle spese processuali e al risarcimento dei danni alle parti civili «da liquidarsi in separata sede civile». Tra le parti civili Consob, alcuni piccoli azionisti del Sole 24 Ore e dipendenti ed ex dipendenti. Il Sole 24 Ore, citato nel processo come responsabile civile, è chiamato al risarcimento di una parte dei danni «in solido» con Napoletano. Le motivazioni della sentenza saranno pubblicate tra 30 giorni.
«Sono soprattutto innocente, farò appello», ha dichiarato Napoletano dopo la lettura del dispositivo della sentenza, alla quale ha assistito in aula, dicendosi «molto amareggiato». «Gli atti di questo processo dimostrano in modo inequivoco che sul piano editoriale ho ricevuto un giornale sull'orlo del baratro e ho proseguito con risultati editoriali sempre positivi e sempre in netta controtendenza rispetto al mercato soprattutto conseguito in modo lecito», ha aggiunto.
Nello stesso procedimento erano stati indagati l’ex presidente Benito Benedini e l’ex amministratore delegato Donatella Treu. Benedini e Treu hanno però patteggiato in udienza preliminare, insieme alla società, indagata per la legge 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti. Benedini ha patteggiato una pena a un anno 5 mesi e 20 giorni e il pagamento di 100mila euro, Treu ha patteggiato una pena a un anno e 8 mesi con pagamento di 300mila euro mentre il Sole 24 Ore ha patteggiato il pagamento di una sanzione pecuniaria di circa 50mila euro. Le pene per Treu e Benedini sono sospese.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti