Intermediazione

SoloAffitti, la consulenza immobiliare è un «affare di famiglia»

Il Gruppo di Cesena rileva che, negli ultimi 5 anni, il 30% dei suoi nuovi punti SoloAffitti è stato aperto in ambito familiare. Percentuale che arriverà fino al 50% per le nuove aperture del prossimo anno. Al via un corso di formazione ad hoc per gestire punti di forza e di debolezza

di Laura Cavestri

(exclusive-design - stock.adobe.com)

2' di lettura

Negli ultimi 5 anni il 30% dei nuovi punti SoloAffitti – franchising immobiliare specializzato nell'affitto con oltre 300 punti in Italia – sono gestiti in ambito familiare e si prevede che la percentuale arriverà fino al 50% per le nuove aperture del prossimo anno.
Circa il 45% delle nuove imprese “familiari” SoloAffitti aperte dal 2017 a oggi è gestita da coppie come marito e moglie o compagni, mentre al secondo posto troviamo un buon numero di attività portate avanti da fratelli e solo in terza posizione padri o madri insieme con i figli.

Il family business

In generale quasi il 50% dei nuovi rental property manager SoloAffitti ha già esperienza nel settore immobiliare e una buona parte è rappresentata anche da imprenditori provenienti da altri settori.

Loading...

A fotografare l’identikit dei propri collaboratori è lo stesso Gruppo immobiliare di Cesena, che hs rilevato come, nelle proprie agenzie,cresca la tendenza a costituire il business in ambito familiare. La formula del family business per l’apertura di nuove agenzie SoloAffitti ha riscosso maggior successo nel Lazio e in Piemonte, seguite dall’Emilia-Romagna. Lombardia e Marche fanno invece registrare lo stesso numero di nuove agenzie gestite “in famiglia” e si posizionano al terzo (al quarto posto) posto. I giovani credono nel potenziale dell’impresa familiare: sono infatti in maggioranza i nuovi titolari di agenzie family tra i 30 e i 40 anni seguiti dai 50/60enni.

Una formazione ad hoc

Tanto che SoloAffitti lancia il primo programma di formazione da domani (10 novembre) in “Rental Property Management”, dedicato proprio allo sviluppo del modello di business familiare: un corso pensato per due membri della famiglia che vogliono muovere insieme i primi passi.
«La stessa SoloAffitti – commenta Silvia Spronelli, Ceo SoloAffitti – rappresenta un caso di successo di “family business” che è ad oggi una formula imprenditoriale fondamentale per l’economia italiana ed europea come sancito dai report dedicati della Commissione Europea. Abbiamo sviluppato un percorso di formazione specifico per creare sinergie e competenze condivise tra coloro che insieme a un proprio familiare vogliono unire le forze per intraprendere un percorso imprenditoriale in un settore dinamico come quello immobiliare».
L’esperienza diretta proposta durante il percorso di formazione in SoloAffitti valorizza i principali punti di forza del business familiare: la longevità, la migliore capacità di far fronte agli imprevisti, la migliore distribuzione di competenze e attitudini, maggiore coinvolgimento e l’ottimizzazione delle reti di contatto.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati