ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùelettronica

Sony, la Playstation rallenta i risultati del gruppo

di Monica D'Ascenzo


default onloading pic

3' di lettura

I servizi di Playstation Network hanno generato ricavi pari a tutta Nintendo nel 2018, eppure non basta. Il gruppo Sony ha annuciato utili deboli nella divisione Playstation e ha rivisto al ribasso le stime per l’intero esercizio. Nenche a dirlo il titolo in borsa ha registrato immediatamente un tracollo dell’8%, mai visto negli ultimi tre anni e mezzo di contrattazioni.

Quali sono i dati che hanno deluso il mercato? Il gruppo nipponico ha registrato un utile operativo nella parte gaming in flessione del 14% a 73 miliardi di yen (666 milioni di dollari) nell’ultimo trimestre, a fronte di 8,1 milioni di PS4 vendute (in calo dai 9 milioni dell’anno precedente). Se è vero, infatti, che la PlayStation 4 con ogni probabilità supererà i 100 milioni di pezzi venduti nel complesso entro il 2019, d’altro canto però il minor successo dei giochi ha minato i risultati della divisione. D’altra parte nel 2018 blockbuster come God of War, Spider-Man e Red Dead Redemption 2 avevano trainato le vendite in un anno in cui erano state vendute 19 milioni di console.

Risultati divisione giochi

Che potesse esserci un rallentamento della crescita delle vendite, il gruppo lo aveva già stimato a inizio esercizio 2018/2019, prevedendo un rallentamento dellevendite della console oltre a un impatto negativo dell’effetto cambi. Ora per l’intero anno le stime di Sony per la divisione giochi sono di 310 miliardi di yen, di poco superiori ai 294 miliardi registrato lo scorso esercizio. Nel complesso le stime dei ricavi sono state tagliate attorno ai 8,5 mila miliardi di yen, in linea con il fatturato dello scorso esercizio, da una previsione precedente di 8,7 mila miliardi.

Evoluzione dei ricavi

«I forti profitti derivanti dai software di gioco sono stati controbilanciati da maggiori costi promozionali e di marketing per incrementare i volumi di vendita della PS4» ha scritto Damian Thong, analista di Macquarie Group, in un report in cui ha ridotto il rating sul titolo a “neutral”. Thong ha poi aggiunto: «Ci stiamo posizionando su un giudizio neutrale al momento, fino a quando non saremo in grado di valutare meglio i rischi nel segmento giochi». Ma Macquaire non è stato l’unico a rivedere il rating al ribasso dopo i risultati annunciati venerdì scorso: anche gli analisti di Goldman Sachs e Nomura hanno deciso di tagliare il target price sul titolo Sony.

Spaccato per settori dei ricavi del gruppo Sony

Per altro ci sono tutte le incognite per il lancio della Playstation 5 nel corso del prossimo anno fiscale. Lancio che solitamente porta con sé una serie di spese di pubblicità e marketing. Intanto fra gli appassionati cresce l’attesa, alimentata anche dalle voci di corridoio, secondo le quali i dev-kit della nuova console di Sony si troverebbero nelle mani degli sviluppatori interni già da tempo e sarebbe già iniziato lo sviluppo dei giochi della prossima generazione.

I risultati nel dettaglio

Sony ha registrato nell’ultimo trimestre un utile operativo di 377 miliardi di yen, leggermente superiore alle attese del mercato che indicavano un risultato a 365 miliardi. Ma se dal computo si toglie una posta straordinaria del settore musica, il risultato scende a 260 miliardi di yen. Mentre il fatturato è sceso del 10% a 2,4 mila miliardi di yen.

Certo non aiuta il momento difficile del comparto della telefonia del gruppo, che ha visto una perdita operativa di 15,5 miliardi di yen. Alla luce dei risultati nel complesso l’esercizio potrebbe chiudersi con un utile operativo di gruppo di 870 miliardi di yen, contro le stime degli analisti di 884 miliardi di yen, secondo quanto riportato da Bloomberg.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Monica D’Ascenzoredattrice

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Finanza, startup, diversity

    Premi: Premio dell'Associazione per lo Sviluppo economico per il libro "Donne sull'orlo della crisi economica"

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...